Olio Officina Festival

Segni e parole

Venti incisori per altrettanti testi, per lo più poetici, dell’avanguardia italiana. Un’avanguardia che non disdegnava di collaborare alla rivista "La Riviera Ligure", edita dalla famiglia Novaro di Imperia, produttrice dell’Olio Sasso. Una mostra, dal 21 al 23 gennaio 2016, a cura di Nicola Dal Falco, nell’ambito della quinta edizione di Olio Officina Festival

Olio Officina

Segni e parole

Le date sono ormai note, viste le tante comunicazioni intorno al grande happening dedicato agli oli da olive e ai condimenti tutti. Le ricordiamo, per chi se ne fosse dimenticato o le ignorasse: 21-23 gennaio 2016. Il luogo: Milano, Lombardia, Italia, Europa. La sede dell’evento: Palazzo delle Stelline, e in particolare la mostra a cura di Nicola Dal Falco sarà allestita nel Chiostro del Palazzo delle Stelline, entrando sulla sinistra. L’inaugurazione è fissata il giovedi 21 gennaio 2016 alle ore 18.30.

Si rinnova così, attraverso una mostra di incisioni, il legame tra olio e cultura, tra il nobile alimento e un cibo senza scadenze che può restare vivo a condizione di essere continuamente assaggiato.

Venti incisori per altrettanti testi, per lo più poetici, dell’avanguardia italiana. Un’avanguardia che non disdegnava di collaborare alla rivista Riviera Ligure, edita dalla famiglia Novaro, d’Imperia, produttrice dell’Olio Sasso.

Accostare la parola poetica all’incisione è un gesto naturale. Sono arti comunicanti, simili, legate al piacere e al tormento di creare una pagina e un foglio in cui non ci sia bisogno di aggiungere altro.
Ambedue, volentieri, sfidano l’idea di perfezione.

“La mostra – afferma il curatore Nicola Dal Falco – si svolge grazie alla lungimiranza di Luigi Caricato, ideatore e organizzatore di Olio Officina Festival 2016”.

Alla mostra partecipano: Vitaliano Angelini, Alberto Bevilacqua, Bruno Biffi, Marina Bindella, Adalberto Borioli, Elisabetta Casella, Alberto Casiraghi Roberto Dossi, Paola Grienti Nasso, Paola Fonticoli, Mirella Marini, Romano Masoni, Simonetta Melani, Merlinus Vagus, Marco Mucha, Luciano Ragozzino, Lucio Passerini, Alessandro Savelli, Oliana Spazzoli, Stefano Turrini.

In apertura l'opera di Luciano Ragozzino: "Autunno. Per Vincenzo Cardarelli"

Iscriviti alle
newsletter