Codice oleario

Sul perché i claim salutistici non vengono riportati in etichetta

Tutti a dire l’olio extra vergine di oliva fa bene, in quanto assicura e garantisce benessere e salute, oltre a certezza di bontà di sapori e profumi. C’è solo un problema, piuttosto paradossale. Nonostante il via libera di Efsa e Fda, i tanto desiderati claim salutistici nessuno li vede impressi sulle etichette. C’è un perché. Lo spiega la professoressa Tullia Gallina Toschi

Olio Officina

I nasi dell’Onaoo all’opera

Il Milan International Olive Oil Award procede con i tempi necessari per valutare correttamente, senza fretta, tutti i campioni di olio pervenuti alla prima edizione del concorso indetto da Olio Officina. Nella galleria immagini che vi proponiamo, è possibile prendere visione di alcuni dei momenti di assaggio, capo panel Marcello Scoccia

Olio Officina


Le mini bottiglie d'olio, senza rinunciare all'eleganza

A livello internazionale, l’uso delle piccole bottiglie chiamate mignon è da sempre un business consolidato. Si pensi ai room service dei grandi hotel o alle selezioni di prodotti cortesy all’interno del minibar nella sezione non refrigerata, o ancora all’uso di tali prodotti nelle spiagge e beach restaurants, o nei pool bar o ancora altrove e in molti altri contesti

Marco Bonaldo


Libero Olio in libero Stato. In cerca di una via per uscire da una realtà tentacolare

Un libro breve e graffiante, pubblicato per la prima volta da Zona Franca nel 2013, e sempre disponibile per la medesima casa editrice di Lucca in edizione numerata, con copertina di cartone, ma ripubblicato anche da Olio Officina. Da un lato la denuncia, dall’altro un sano dialogo costruttivo, nel bene dell’olio. A firmare questo incalzante pamphlet è Luigi Caricato

Paola Cerana


La rivoluzione per l’olio extra vergine di oliva parte da Oleum

Stiamo oggi assistendo, o comunque assisteremo nei prossimi anni, a cambiamenti epocali per questo alimento. Il progetto Oleum, di cui punto di riferimento è la professoressa Tullia Gallina Toschi, si sta occupando della validazione di alcuni metodi, quattro tradizionali più uno not targed che non utilizza marcatori. Il caricamento di dati, metodi, composizioni, caratteristiche, materiali di riferimento, calibrazioni avverrà all’interno di un OIeum Data Bank che sarà tenuto dalla Joint Research Centre della Commissione Europea. La rivoluzione è qui e ora

Olio Officina

Il brillante lavoro di Olea per una formazione qualificata

L’olio da olive – scrive in una lettera il presidente della scuola di assaggio Renzo Ceccacci - è frutto del lavoro dell’Uomo e merita di essere trattato con umiltà, prudenza e rispetto, oltre che con la sua perfetta conoscenza, garantita soprattutto da Ricercatori e Docenti come quelli che ci onorano della loro collaborazione, forti di competenze assolute riconosciute in ambito Accademico a livello mondiale, e per questo membri anche dei massimi organi di gestione del comparto oleario

Olio Officina


Siamo tutti esperti di olio. È lunga la lista degli assaggiatori

È stato aggiornato l'elenco nazionale, con l'indicazione di nomi e cognomi, regione per regione, dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini di oliva. C'è solo un problema: non esiste di fatto un documento unico che li raccolga tutti insieme

Olio Officina


Cosa c’è di nuovo per l’olio Dop Riviera Ligure

Al termine dell’ultima assemblea del Consorzio di tutela è emersa la chiara volontà di proseguire nelle attività di promozione, valorizzando il forte legame con il territorio. Nello stesso tempo, si è rilanciato il “patto di filiera”, sostenendo anche le iniziative necessarie a ottenere la Dop per l’oliva Taggiasca. Altra importante novità, l’approvazione per le modifiche da apportare al Disciplinare di produzione, in modo da rendere non più obbligatorie, ma solo facoltative, le menzioni geografiche

Olio Officina


C’è ancora molto da apprendere in materia di chimica olearia, il disappunto del professor Lanfranco Conte

Nonostante tanti corsi di formazione in giro per l’Italia, forse non sempre vi sono docenti sufficientemente preparati? O forse si svolgono troppi corsi e si concedono troppe libertà? O forse non si coinvolgono le professionalità più idonee all’insegnamento. O forse - anzi, senza alcun “forse” - sarebbe il caso di cambiare decisamente passo

Olio Officina

Il palato umano può sostituirsi a un laboratorio?

Un docente di un corso di formazione ha sostenuto che attraverso le analisi di laboratorio non sia possibile distinguere tra un olio extra vergine di oliva e un olio di sansa addizionato con clorofilla. Tale distinzione - è stato detto - può essere riscontrata solo attraverso l’assaggio. Secondo voi, può corrispondere al vero una simile affermazione? I sensi umani, seppure ben addestrati e allenati, possiedono realmente tutta questa capacità percettiva?

Olio Officina


L'analisi dei composti volatili degli oli extra vergini di oliva spiegata a chi non ne sa nulla

Si tratta, per intenderci, di un supporto innovativo al Panel Test ed è a tutti gli effetti una risposta concreta alle tante problematiche legate alla valutazione sensoriale degli oli. Lo si attendeva in effetti da tempo e ora è arrivato. Si tratta di uno strumento che risolve molti dei problemi che accompagnano il riconoscimento di conformità o meno di un olio a uno standard definito (controllo di qualità) e che ci aiuta anche a comprenderne le ragioni del successo o insuccesso sensoriale (ovvero, gli aspetti di preferenza). Il noto laboratorio pugliese, Chemiservice, ci aiuta a capire in cosa consista il nuovo sistema di analisi

Olio Officina


II panel test virtuale su internet? In Germania è realtà da 20 anni

A seguito di un nostro articolo in cui ci si augurava per l’Italia un futuro con chance migliori per gli assaggiatori professionali dell'olio, ci ha scritto Richard Retsch, Deutsches Olivenöl Panel, da Nürnberg: “il nostro panel è accreditato secondo la norma ISO 17025:2018 ed è riconosciuto dal Coi, eppure non siamo stati mai fermi durante l’emergenza Covid-19. Se i panel non possono lavorare, chi certifica ai produttori l’olio prodotto?"

Olio Officina


Concorso miglior olio. Ultima chiamata per l’Italia

C’è tempo ormai fino alle 23.59 del 29 maggio per aderire alla prima edizione del Milan International Olive OIl Award. Da questa selezione si avrà per fine anno una guida ai migliori oli del pianeta

Olio Officina

Cosa si legge in Oliocentrico 12

Vi presentiamo il nuovo numero del mensile interamente dedicato agli assaggi degli oli extra vergini di oliva. E anche questa volta il piacere da parte nostra è stato grande, nel realizzarlo, ringraziando sin da subito quanti hanno contribuito a realizzarlo

Olio Officina


Dare valore alla biodiversità

Migliorare la qualità dell'olio attraverso ricerche su produttività e sostenibilità della coltivazione dell'olivo. In campo olivicolo c’è un impegno che non conosce soste, in Italia. Il Gruppo Salov, per esempio, in collaborazione con il Cnr, sta proseguendo nel suo proposito di messa a dimora di 52 differenti varietà di olivo presso Villa Filippo Berio, un centro di ricerca a cielo aperto di 75 ettari

Olio Officina


L’Aceite di Jaén è la più grande Igp olearia del mondo

È ormai un traguardo raggiunto, visto che compare sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea in data 19 maggio 2020. In Spagna, nella storica area andalusa - con ben 582.427 ettari olivetati coltivati da oltre 100mila aziende, il 76% delle quali di dimensioni inferiori a 5 ettari - è gran festa, e non potrebbe essere diversamente, d’altra parte. Così, nelle bottiglie con il marchio a Indicazione geografica protetta si troveranno aromi di olive fresche, pulite e sane, con gli attributi dell’amaro e del piccante molto pronunciati

Olio Officina


Alla ricerca dei migliori oli del mondo

Un concorso aperto a tutti i Paesi produttori, il MIOOA, acronimo di Milan International Olive Oil Award. C’è tempo fino al 29 maggio per partecipare alla selezione. È una iniziativa di Olio Officina in collaborazione con il gruppo panel di assaggio Onaoo e la partecipazione di specifiche e distinte giurie formate da buyer Gdo e Horeca, chef, giornalisti, consumatori

Olio Officina

Cosa si legge in Oliocentrico 11

Un numero ricco di degustazioni, e non potrebbe essere diversamente, visto che è la prima e unica rivista al mondo interamente dedicata agli assaggi degli oli extra vergini di oliva. Ecco cosa fare per leggere e scaricare in versione pdf i contenuti

Olio Officina


Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Non tutti gli italiani conoscono l'olio extra vergine di oliva. Lo consumano, certo, ma ne ignorano la natura e il valore. Lo si vede da come acquistano l’olio al supermercato, scegliendo sempre quello in offerta al prezzo più stracciato. Ecco allora un utile strumento per acquisire le giuste conoscenze e imparare a impiegare al meglio tutti gli extra vergini

Silvia Ruggieri


Cosa ci sarà il 5 ottobre

E questa grande sala vuota che vedete chi accoglierà, dove e come? Un grande appuntamento ci aspetta, nella speranza che in autunno tutto possa tornare alla normalità, o quanto meno a una sua parvenza

Olio Officina


Il Premio Olivarum 2020 in sintesi

SPECIALE OLIVARUM BASILICATA. Novità, vincitori e beneficenza. È stata, per le ragioni che tutti possono ben intuire, un’edizione insolita quest’anno. Nessuna cerimonia pubblica, causa Covid 19. “Olivarum non è solo un concorso, ma molto di più”, ha precisato l’assessore regionale alle Politiche agricole Francesco Fanelli. Che ha aggiunto: “Per noi rappresenta un’occasione di confronto tra produttori e frantoiani per migliorare il prodotto e i processi produttivi, come pure un modo efficace per diffondere una cultura della qualità”. C’è stato un vincitore assoluto, ma anche una serie specifica di riconoscimenti

Olio Officina

Iscriviti alle
newsletter

Come sono stati selezionati i migliori oli lucani

SPECIALE OLIVARUM BASILICATA. Gli aromi e i profumi di fruttato di oliva sono elementi importanti, fondamentali per definire un olio di qualità. Questo percorso virtuoso è stato compiuto in Lucania e lo dimostrano i risultati del prestigioso concorso Olivarum, come ben ci conferma Giovanni Lacertosa, ricercatore presso Alsia – Agrobios, nonché esperto assaggiatore con esperienza da giurato in molti premi e guide

Olio Officina


Il chi è dell'olivicoltura lucana

SPECIALE OLIVARUM BASILICATA. L’olivo rappresenta in Basilicata la coltivazione legnosa più diffusa. È presente in oltre 26 mila aziende, con quasi 30 mila ettari di superficie destinata alla coltura, con una presenza media di quasi un ettaro di oliveto per azienda. Sono sessantanove le varietà che costituiscono il ricco germoplasma locale, ma sono otto in particolare le cultivar più diffuse

Olio Officina


Quel che serve sapere sull’olio

SPECIALE OLIVARUM BASILICATA. Intervista alla capo panel Stefania D’Alessandro. A lei il compito di svelare, soprattutto ai consumatori, alcuni aspetti poco conosciuti di un alimento che in realtà tutti consumiamo per abitudine, ma senza mai averlo approfondito a sufficienza

Olio Officina


L’impatto economico della Xylella

La prestigiosa rivista americana Pnas - che raccoglie gli Atti della Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti d'America - ha pubblicato uno studio sulla valutazione dei danni di Xylella fastidiosa pauca sull’olivicoltura in Italia, Grecia e Spagna. Si tratta di miliardi di euro

Info Xylella

L’assaggio dell’olio via Skype

Può sembrare paradossale, eppure si possono non soltanto degustare e apprezzare gli oli a distanza, ma si possono addirittura effettuare corsi on line, come del resto già da tempo l’Onaoo li realizza con esiti molto soddisfacenti; e ora, in tempi di emergenza coronavirus, questa soluzione diventa perfino necessaria e utile. Ne abbiamo parlato con il capo panel e vicepresidente dell’Organizzazione nazionale assaggiatori olio di oliva Marcello Scoccia 

Olio Officina


Quel che serve sapere per contrastare la mosca delle olive

Indicazioni di massima per il controllo della Bactrocera oleae nel rispetto della normativa vigente e nell’ottica di una difesa sostenibile dell’oliveto in Toscana, con suggerimenti validi sia per coltivazioni in regime di agricoltura “biologica”, sia per l'agricoltura “integrata”

Olio Officina


Il futuro del germoplasma dell'olivo

La conservazione e l'uso delle risorse genetiche vegetali è la chiave per il futuro dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente. Tali collezioni costituiscono le banche del germoplasma e ospitano l'eredità della biodiversità naturale di un gran numero di specie vegetali. Coronavirus permettendo, il seminario di Marrakech si svolgerà nella seconda metà del 2020

Consiglio Oleicolo Internazionale


Quando ci sarà il Forum Olio & Ristorazione

Niente è mai certo, e di conseguenza, anche se non abbiamo ufficialmente assegnato una nuova data, la terza edizione di questo importante momento di confronto tra due mondi, ristorazione e produzione e commercio d'olio, ci sarà sicuramente dopo l'estate, con data da definirsi 

Olio Officina