Culture pagina 17 di 82

L’Isis non uccida le nostre anime

Il grave pericolo di questa nuova violenza è che essa colpisca non solo il corpo umano, attraverso devastazioni incredibili, ma che spenga anche lo spirito che abbiamo maturato lungo i secoli. Sarebbe veramente grave, non solo per noi occidentali, ma anche per il mondo intero, perché vorrebbe dire che morirebbero i nostri grandi valori che con Kant pensiamo siano diventati valori universali

Sante Ambrosi


Estate 2016 da leggere

Una selezione di titoli di narrativa per chi decide di fare, di un periodo di relax, anche l’occasione per nutrire e arricchire la propria mente. Iniziamo con alcuni volumi freschi di stampa. Non resta altro che andare in libreria

Olio Officina


Sappiamo comunicare l’olio?

Luigi Caricato


Gli eroi dell'olivicoltura estrema

Ricostruire la cattedrale degli olivi è possibile. Occorre solo crederci, e scommettere tutta la propria vita. Ci vuole dedizione e tenacia, perché si tratta di una sfida quasi impossibile, anche se a ben riflettere non è affatto utopia. C’è un nuovo modo di "fare impresa" che richiede una nuova coscienza civica del consumatore e il pieno sostegno del progetto di "alcuni sognatori" che si riconoscono nei valori di TreeDream

Giuseppe Stagnitto


L’atto del mangiare nel tempo

Come ci rapportiamo con il cibo? La politica e il potere economico hanno portato avanti una progressiva apertura dei mercati, ma il consumatore non ha ancora ben capito il rapporto di causa ed effetto dei cambiamenti. Non tutti sono consapevoli che siamo giunti in un’epoca in cui industria alimentare, grande distribuzione, movimenti ambientalisti, medicina salutistica e politica stanno favorendo il proliferare di forme patologiche nei riguardi del cibo

Alberto Guidorzi


Olio abbondante, buon anno a venire

Luigi Caricato

L’arte antidoto alla paura

L’arte rappresenta un elemento fondamentale per ciascuno di noi. L' energia prodotta dall'educazione alla sensibilità artistica ci mette in movimento e ci fa interagire con l’altro. Ci rende creativi e capaci di coltivare l’innovazione, creando le basi dell’economia della conoscenza, laddove il valore si concentra nelle idee e nel senso che diamo alle nostre vite, moltiplicandosi con il digitale, nelle reti che connettono flussi e luoghi. Non c'è d’altra parte sviluppo se le arti non sono poste al centro di tutti i programmi di apprendimento

Alfonso Pascale


Il doppio sguardo di Sophia

L’eterno femminino e il diavolo. Il libro di Carla Stroppa ci apre a una nuova visione. L'affannosa rincorsa a un’idealizzata parità risponde solo a un miraggio, a una menzogna. Le donne, simultaneamente padrone e schiave della propria ambivalente natura, introverse e intuitive, salvifiche e demoniache, spirituali ed erotiche, sono vittime privilegiate di questa subdola seduzione che può condurre alla dissolvenza. Eppure smascherare la sceneggiata è possibile. Lo insegna la mitologia, lo insegna la letteratura, lo insegna la clinica

Paola Cerana


En ascenseur

Narrazioni. Il solito corpo a corpo negli strettissimi ascensori parigini. Lei, lui. La solita richiesta del piano. Il solito aprire cancelletto e porta. Il solito arrivederci. Il solito sorriso. E così anche un altro giorno, trovò il solito signore. «Che combinazione» pensò. «Neanche ci fossimo dati appuntamento». Si ritrovarono infine a una mostra, e così, insieme, quasi avessero preparato la parte, esclamarono: «Comme c’est curieux! Comme c’est bizarre! et quelle coïncidence!». E risero, alla comune citazione di Ionesco

Mariapia Frigerio

Il conflitto tra vita e morte

Anche Vittorino Andreoli inciampa sul tema della morte. Il teologo Sante Ambrosi è partito proprio dall'ultimo capitolo del più recente libro del noto e stimato psicoterapeuta, per esprimere le proprie osservazioni, compreso il disappunto verso una questione mai affrontata con la dovuta e necessaria profondità

Sante Ambrosi


Gli occhi aperti

I ricordi che affiorano a distanza di venticinque anni dal conflitto nella ex Jugoslavia nel racconto del regista autore di un cortometraggio ambientato nei luoghi della guerra. L’incontro con lo sceneggiatore Abdulah Sidran, sguardo fiero e giacca a vento sfregiata da piccoli dignitosi rammendi, e la storia terribile del tunnel che attraversava Sarajevo, dove ci si infilava al buio, verso il nulla, mentre sopra bombardavano

Angelo Ruta


Una forma di dittatura

Alberto Guidorzi


Tra ignoranza e menzogne

Quando i populisti di ogni latitudine parlamentare, in compagnia degli xenofobi, sparlano senza ritegno dell’Unione europea come di una sorta di serraglio da cui si può uscire solo coi lanciafiamme, le rivolte o le guerre contro i poteri forti della finanza, dimostrano di non conoscere i Trattati europei

Alfonso Pascale

Cosa è davvero democrazia

Prima che qualcuno si faccia idee strane intorno a ciò che si intende per de-mo-cra-zì-a, a proposito di democrazia diretta e democrazia rappresentativa, meglio fare un po’ di chiarezza. Ogni pallino che vedete nell’immagine rappresenta un milione di voti! Cosa significa tutto ciò?

Daniele Tirelli


Leggere è diventato un lusso

C’è sempre il desiderio, ma alle volte manca il tempo e la concentrazione per farlo. L'art director della moda Antonella Bertagnin, sempre in viaggio per ogni angolo del mondo, individua i suoi autori che l’hanno stimolata di più, fino a sentire l’esigenza di “consumarli”

Olio Officina


Hanno risposto: Leave

Giovedì 23 giugno, alla domanda: “Il Regno Unito deve rimanere come membro dell'Unione Europea o deve lasciare l'Ue?”, i cittadini e le cittadine britannici hanno risposto come ormai sappiamo. Non è servito a nulla l'“Accordo speciale” siglato il 16 febbraio 2016 per dare al Regno Unito uno statuto particolare di membro dell'Unione

Mario Campli


Quelli che dicono no

Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter

I dieci libri secondo Molinari

Prosegue il nostro viaggio virtuoso nel mondo della lettura. Leggere sarebbe un comandamento da prendere alla lettera, anche perché gli italiani leggono pochissimo e non è certo un buon segnale. La giornalista Mariangela Molinari ci segnala le sue scelte del cuore (e della mente)

Olio Officina


I fidanzati

Narrazioni. Il pomeriggio, dopo la scuola, Emanuele suonava a casa di Sara. I genitori erano amici dei suoi. Gli apriva sempre la madre e lui le chiedeva, tirando fuori il meglio di sé, se poteva uscire con la figlia per una passeggiata. «Certo, ma non fate tardi» era la solita raccomandazione. In paese erano per tutti «i fidanzati». In campagna, sembrava che tutto fosse rimasto immobile nel tempo

Mariapia Frigerio


Camminare sulle acque, si può

Mancano poche ore all’apertura dell’ultima straordinaria opera di Christo, The Floating Piers, sul Lago d’Iseo. Dice l’artista: “Vi farò camminare sulle acque, meglio se verrete senza scarpe; sarà una passeggiata dove sentirete le onde sotto i vostri piedi”

Ilaria Santomanco


Sarei un soggetto pericoloso

Luigi Caricato

Perché il femminicidio

Troppe violenze che inquietano e creano un forte senso di disagio collettivo, mettendo in crisi una società che pensava di aver già risolto i conflitti tra i generi. E’ il caso allora di indagare sulle ragioni psicologiche di un fenomeno che sta diventando purtroppo via via sempre più allarmante. Come mai avviene tutto ciò, nonostante le lotte di liberazione della donna e l’emancipazione dai contenuti vetero-ideologici? Per secoli abbiamo fatto di tutto pur di non vivere d'amore. Abbiamo perfino pensato che la felicità potesse essere vissuta senza amore. Un grave errore, di cui oggi ne paghiamo le conseguenze

Sante Ambrosi


La via dell’arciere

L’importanza della comunicazione in un romanzo sui generis, trattata da un grande esperto di programmazione neuro-linguistica, Carlo Pettinelli. Una storia singolare, da leggere e rileggere con attenzione, e su cui riflettere

Ilaria Santomanco


E’ un Paese ben coltivato

Non semplicemente un romanzo o un saggio socio-antropologico, né solamente un’inchiesta giornalistica, ma una guida o, meglio, un manuale di autoapprendimento di come siamo fatti noi italiani. Mentre in libreria c’è la nuova opera di Giorgio Boatti, Portami oltre il buio. Viaggio nell’Italia che non ha paura, noi abbiamo voluto ritornare sul precedente lavoro, che abbiamo letto per voi, invitando a fare altrettanto. Arrivando a chiederci se sia possibile pensare a una moderna ruralità, reinventata sulle ceneri della società industriale fordista?

Alfonso Pascale