Dixit

L’olio Igp Puglia è sulla strada del baratro prima ancora di nascere

Giovanni Melcarne

Il 24 Luglio scorso ho fatto richiesta alla Camera di Commercio di Bari di iscrizione del frantoio e dell’impianto di confezionamento al regime dei controlli, per produrre olio extravergine certificato Igp Puglia (alla modica cifra di 650 euro annui).

Ah, dimenticavo, ancora oggi non ho il certificato di conformità degli impianti e quindi non posso produrre olio Igp.

Ah, dimenticavo ancora: che olio Igp produco a fine Novembre?

Ecco, se invece di scegliere gli organismi di controllo per questioni politiche, si scegliessero per meriti, forse sarebbe tutto meno mortificante.

L’Igp Puglia in questo modo è sulla strada del baratro prima ancora di nascere. Complimenti!

Giovanni Melcarne

L'agronomo e imprenditore olivicolo e oleario sul proprio profilo Facebook

Iscriviti alle
newsletter