Dixit

Non possiamo convivere con l’Islam integralista, neanche con l’Islam semplicemente ortodosso

Ferdinando Camon

Non possiamo convivere con l’Islam terrorista, con l’Islam integralista, neanche con l’Islam semplicemente ortodosso. Un cittadino di qualunque parte del mondo, convinto di essere lui nella verità e tutti gli altri nell’errore, convinto che lui vale più di tutti gli altri, che lui uomo vale più di sua moglie e può picchiarla, che i suoi figli maschi valgono più delle sue figlie femmine, che la teocrazia è l’unico governo giusto e la democrazia è sbagliata, quest’uomo può vivere soltanto dentro la sua civiltà. Non può uscire. È inadatto all’espatrio. Non deve avere il passaporto. A stabilire questo dovrebb'essere l’Onu.

Ferdinando Camon - così, sul proprio profilo facebook, l'autore di una serie di romanzi di grande spessore come Un altare per la madre e Dal silenzio delle campagne, libri che hanno lasciato tracce profonde nella storia letteraria italiana del Novecento e dei nostri giorni

Iscriviti alle
newsletter