Dixit

Xylella e import di olio tunisino, il governatore pugliese ha annunciato di scendere in guerra. L'individuazione di un nemico esterno consente di rimuovere i problemi veri

Giordano Masini

Ho avuto una interessante discussione su twitter con il governatore della Puglia Michele Emiliano sui problemi dell'olivicoltura pugliese. A quanto pare Emiliano ritiene che la diffusione della Xylella e l'apertura all'import di alcune migliaia di tonnellate di olio tunisino da parte dell'UE facciano parte dello stesso "piano" delle multinazionali contro l'olivicoltura pugliese, un piano contro il quale il governatore ha annunciato di scendere "in guerra". E' un'idea molto accattivante dal punto di vista mediatico - l'individuazione di un nemico esterno consente di rimuovere i problemi veri - ma è una tesi completamente irrazionale, alla quale sono convinto che neanche Emiliano creda fino in fondo.

Giordano Masini caporedattore del magazine Strade sul proprio profilo facebook

Iscriviti alle
newsletter