Olivo Matto

Con Daniela Marcheschi, a Olio Officina Food Festival

Luigi Caricato

Con Daniela Marcheschi, a Olio Officina Food Festival

C’è un grande affetto che mi lega a Daniela Marcheschi. Lei è per me una persona speciale e unica, nel senso pieno delle due espressioni utilizzate. Speciale perché ha una energia propulsiva e una capacità d’analisi impareggiabili. Unica perché sa essere coerente e determinata come poche persone al mondo. E’ donna tenace e coraggiosa, dice e scrive quello che pensa con grazia ma senza esitazioni, rispettando sempre le persone cui si rivolge, ma non rinunciando alla nuda verità. E’ sufficiente leggere i suoi libri per rendersene conto, l’ultimo dei quali è Il sogno della letteratura. Luoghi, maestri, tradizioni, edito da Gaffi. Ora, per il secondo anno successivo ho il piacere e l’onore di accoglierla a Olio Officina Food Festival. Tratterà il seguente tema: “Cibo, cultura materiale, letteratura nelle Avventure di Pinocchio di Carlo Collodi“. Non mancate all’appuntamento, sabato 26 gennaio, anche perché la Marcheschi ha tra le sue doti tanta inventiva e abilità nel coinvolgere e stupire.

Ecco l’abstract:

“Cibo, cultura materiale, letteratura nelle Avventure di Pinocchio di Carlo Collodi. Ovvero, come un giornalista, commediografo, scrittore e tanto altro ancora reinventa nel 1883 il genere romanzo, regalandoci un capolavoroper bambini e adulti.

Chi ha avuto, qualche anno fa a Seggiano, la fortuna di seguire Daniela Marcheschi durante la presentazione del volume Olivo e olio in Maremma, volume edito dalla Provincia di Grosseto, è rimasto incantato. Presto la coinvolgerò ancora in una conferenza sull’olio da olive. Lei è capace di scovare tanti aspetti inediti, come ha fatto per esempio nel saggio introduttivo al mio libro Olio di lago, edito da Mondadori nel 2010. Il suo saggio ha titolo “Fra stupore del mondo e attenzione al lavoro della terra. La maestosa bellezza del Garda”, e ne consiglio a tutti la lettura.

Intanto, mi sembra utile precisare che la Marcheschi è la più grande studiosa di Carlo Collodi, di cui ha curato Opere, il Meridiano Mondadori, e che è inoltre a capo dell’Edizione Nazionale delle Opere di Carlo Lorenzini, alias Collodi, per l’editore Giunti.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.