Olivo Matto

Donne dell’Olio unitevi

Luigi Caricato

Donne dell’Olio unitevi

E’ l’otto marzo e come ogni anno si sprecano le parole per la festa delle donne. Io per testimoniare la mia grande gioia e l’entusiasmo che provo per loro, ne omaggio la bellezza e la fine intelligenza attraverso i magnifici versi della tradizione amorosa salentina. E intanto, a corredo di questo post, ho selezionato una foto che ritrae la presenza delle Donne dell’Olio a Olio Officina Food Festival, cogliendo l’occasione per invitare tutte le mie fedeli lettrici del blog a iscriversi anche loro all’associazione.

L’OMAGGIO ALLE DONNE DELL’OLIO

Sia benedettu ci fice lu mundu

comu lu sippe bellu a situare

fice la notte poi fice lu giurnu

e poi l’ha fattu criscere e mancare.

Fice lu mare tantu cupu e fundu

ogni vascellu ‘ppozza navigare

fice lu sule e poi fice la stella

e poi fice l’occhi toi, cara mia bella.

Fice lu sole e poi fice la luna

poi fice l’occhi de la mia patruna.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.