Olivo Matto

Il coraggio delle idee libere da pregiudizi e ideologia

Luigi Caricato

Il coraggio delle idee libere da pregiudizi e ideologia

Ieri, su facebook, nel gruppo “Agricoltura in rivoluzione” ho postato le immagini della avvilente distruzione degli olivi a causa di un capriccio di matrice ideologica scatenato da mario capanna, con la complicità, o la pessima gestione e organizzazione, delle istituzioni nel non riuscire a venire a capo di una questione che reputo grave. E’ pazzesco ciò che mi è capitato. Ho avuto uno scambio di battute con un signore nel cui profilo personale di fb si leggono slogan come “contestazione aperta al sistema-sessantotto-hacker-fuga dal sistema-disobbedienza civile”, eccetera. Lo scambio che c’è stato tra noi è stato un finto scambio dialettico. Questo signore tra l’altro ha riportato nel suo profilo personale anche il riferimento a una figura di grande spessore come Hannah Arendt. Al che sono rimasto allibito. Già, ma come è possibile appropriarsi di identità altrui a proprio uso e consumo e farsene un vanto? Che degrado! Con questo signore mi sono scontrato e ho dovuto leggere occasionali parole denigratorie nei confronti di Bayer CropScience, che io ovviamente ho difeso e difenderò per l’egregia opera della collana “Coltura&Cultura”, di cui sono orgogliosamente autore di tre capitoli, due nel volume L’ulivo e l’olio ed uno nel volume La patata. Ecco un un link relativo a una mia recensione apparsa sul quotidiano “il Giorno”: cliccate qui. E intanto, se non avete avuto modo di leggere i due volumi, fatelo. Ne vale la pena. Presto uscirà anche un volume dal titolo Le insalate.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.