Olivo Matto

Oliere

Luigi Caricato

Oliere

La foto che vedete, ritrae alcune oliere in vendita in Esselunga. Senza dubbio belle, moderne, utili. Mancherebbe solo una chiusura di protezione (dall'aria e da possibili insetti) e sarebbero tecnicamente perfette. E' una mancanza che le rende incomplete. La chiusura dovrebbe essere infatti incorporata, e non deve certo essere una preoccupazione per l'utilizzatore dell'oliera cercare il tappo. Il problema è tutto qui, nel beccuccio che rimane aperto. Avrebbero dovuto fornire l'oliera di apposito tappo protettore. Peccato che non ci abbiano pensato.

Perché accade questo? Perché c'è l'abitudine a considerare l'olio solo un grasso e nulla più. Oggi hanno finalmente capito che l'oliera moderna deve essere realizzata con un adeguato materiale, ma poi si commette l'errore più banale, non completando il prodotto con la relativa chiusura. Intanto, c'è già chi si sta mettendo all'opera per inventare qualcosa di nuovo, come per esempio fa da qualche tempo l'interior designer Pasquale Bonsignore, ma anche patron di Incuso, con una produzione olearia made in Sicilia che merita la giusta considerazione (sua tra la'ltro è l'idea dell'olio in contagocce: QUI). Qualcosa si sta dunque muovendo. Anche il mondo dell'olio è in movimento.

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter