Olivo Matto

Per salutare l’estate, una ricetta estiva: fusilli a insalata

Luigi Caricato

Per salutare l’estate, una ricetta estiva: fusilli a insalata

Oggi qualcuno al Sud sta facendo uno degli ultimi bagni in mare, e proprio ieri che sono stato a Chiuro, in provincia di Sondrio, a fare lezione d’olio a un corso che si svolge presso Enolora, mi sono detto che forse sbaglio a non fare anch’io un bagno nostalgico in questo autunno già iniziato. In compenso, per salutare definitivamente l’estate 2012, vi propongo oggi che è domenica una ricetta estiva, inedita, di Lina Pati Messa, autrice del volume Sapori e odori del Mediterraneo, pubblicato per la Editrice Salentina.

Lina Messa Pati non è una cuoca professionale, ma una valida interprete della cucina domestica. Inutile evidenziare come in questa ricetta l’olio extra vergine di oliva abbia un ruolo di primo piano. Lina Messa Pati è anche produttrice, seppure per autoconsumo, di oli da olive Cellina di Nardò e Ogliarola di Lecce. Quindi possiamo dire che se disponete in casa di un olio del Salento, utilizzatelo pure con questa ricetta: l’abbinamento è azzeccatissimo.

LA RICETTA

Fusilli a insalata, ricetta di Lina Messa Pati

Ingredienti per 4 persone:

350 g di fusilli

400 g di pomodori per insalata

una mozzarella piccola

un mazzetto di rucola

due picchi d’aglio

4 cucchiai di olio extra vergine di oliva

una diecina di olive nere

sale e pepe a piacere

Preparazione

Lavate e asciugate i pomodori, tagliateli a fettine e metteteli in terrina insieme agli spicchi d’aglio tagliateli a piccolissimi pezzettini; aggiungete un pizzico di sale, di pepe e l’olio extra vergine di oliva.

Mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno e lasciate insaporire la salsa per circa un ora. Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente; passatela sotto l’acqua corrente per raffreddarla.

Unite la pasta all’insalata, aggiungete la rucola, la mozzarella tagliata a dadini, mescolate delicatamente. Servite a temperatura ambiente.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.