Olivo Matto

Più soddisfazioni dalla cucina domestica

Luigi Caricato

Più soddisfazioni dalla cucina domestica

Estate al mare, vacanza. C’è più tempo per pranzi e cene fuori casa, ma non tutti sono all’altezza del compito. Nelle località marine, in particolare, a deludere sono paradossalmente proprio gli esercizi ristorativi professionali. Si avvertono quando si è nelle vicinanze i brutti profumi tipici degli oli esausti, sfruttati fino all’inverosimile. Meglio allora evitare tali locali, però, nel contempo, scegliere un ristorante “sicuro” non è facile. Allora, ecco la soluzione: individuare, là dove possibile, le cucine in cui la cuoca, o il cuoco, siano persone comuni che amano cucinare e sono in grado di farlo bene, con semplicità e con buon gusto. E’ la cucina domestica che vince sulla cucina professionale, regalando emozioni vere. E’ il caso del Bagno Marisella, a Poveromo, dove anche l’olio – particolare per nulla secondario – è scelto con cura.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.