Saperi

Alla scoperta di noi stessi e del nostro rapportarci con ciò che sta oltre noi

A Samarate, il 22 e il 29 ottobre, si terranno gli incontri dell’iniziativa “I linguaggi della mistica nel tempo”, di cui è ideatore e presentatore Sante Ambrosi. Nel corso delle due serate il pubblico verrà accompagnato in un viaggio di suoni, melodie e racconti

Olio Officina

Alla scoperta di noi stessi e del nostro rapportarci con ciò che sta oltre noi

Sante Ambrosi è uno dei nostri editori di punta e ha pubblicato per le edizioni Olio Officina diversi titoli che vi raccomandiamo di leggere perché riguardano ognuno di noi per quello che approfondiscono.

Una rivista che ha come elemento centrale un alimento come l’olio, che oltre a essere tale è anche un marcatore culturale, non può esimersi di affrontare anche temi che esulano dall’aspetto propriamente materialistico del cibo ma che riguardano tutti noi in quanto persone le cui esigenze interiori, le attese, le aspettative, si estendono su più fronti e campi d’indagine.

Tra cui la mistica, e il tema più vasto della spiritualità in un’ottica sia laica, sia religiosa.

Noi consigliamo in particolare un libro molto attuale, Quale bellezza salverà il mondo. L’idiota di Fëdor Dostoevskij e la grammatica dell’amore.

C’è di mezzo un autore russo che affronta tutti i drammi dell’umanità, il male, e temi che sono sempre contemporanei, come ben sappiamo, visto il conflitto russo-ucraino.

Di seguito, i libri di Sante Ambrosi editi da Olio Officina.

Ed ecco il ciclo di due incontri che si svolgeranno a Samarate, il primo dal titolo Amore Divino. Viaggio musicale tra mistica e devozione.

Laude e canzoni spirituali dal Medioevo al tardo Rinascimento

Un affascinante incontro-concerto che parte dai canti devozioni medievali fino alle canzoni spirituali del tardo Rinascimento, passando attraverso le compagnie laudesi del XIII e XIV secolo e le laude polifoniche del Quattrocento e del Cinquecento. Una straordinaria varietà di suoni e atmosfere sottolineate dalla ricchezza delle melodie e degli strumenti musicali medievali e rinascimentali. Presentazioni e racconti si alternano sapientemente con le suggestive esecuzioni delle musiche vocali e strumentali

Ricerca e direzione musicale Maurizio Mingardi – Atmosfera ensemble

Mentre il secondo incontro ha per titolo Il misticismo nella musica organistica di Johann Sebastian Bach.

La musica per organo di Johann Sebastian Bach è segno di indiscussa genialità artistica nell’ambito della musica sacra.
Nelle innumerevoli composizioni per organo di J.S.Bach troviamo una potenza espressiva sempre coinvolgente.
L’arte compositiva organistica di Bach si esprime nei grandi Preludi, maestosi e celestiali, nei Corali, che descrivono i vari affetti e sentimenti dell’animo umano, e nelle Fughe, il massimo esempio dell’arte contrappuntistica, modello insuperato anche per i futuri maestri: il compositore romantico Robert Schumann rimase tanto affascinato dalle fughe bachiane che scrisse sei fughe sul nome di Bach. Ascoltare la musica per organo di J.S. Bach significa predisporre la mente e l’animo all’esperienza del misticismo.

Esecuzione all’organo e presentazione del maestro Davide Paleari

Caratteristica degli incontri

Ogni incontro prevede una introduzione e presentazione di Sante Ambrosi. Il primo concerto, “Amore Divino” è condotto da una voce recitante che introduce le varie sezioni musicali con elementi storici, notizie e racconti per ogni gruppo di musiche suonate.
Il secondo concerto dedicato alla musica organistica di Bach è accompagnato dalle introduzioni dello stesso maestro Davide Paleari.
Durante gli incontri ‘ascoltatore viene quindi accompagnato culturalmente ed emotivamente nell’atmosfera delle musiche storiche eseguite.

Cliccando QUI è possibile scaricare il programma in formato pdf.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.