Saperi

Camminare sulle acque, si può

Mancano poche ore all’apertura dell’ultima straordinaria opera di Christo, The Floating Piers, sul Lago d’Iseo. Dice l’artista: “Vi farò camminare sulle acque, meglio se verrete senza scarpe; sarà una passeggiata dove sentirete le onde sotto i vostri piedi”

Ilaria Santomanco

Camminare sulle acque, si può

È ormai quasi tutto pronto. Sta per scattare l’ora X, l’apertura al pubblico, prevista per sabato 18 giugno, di un’opera senza precedenti: The Floating Piers, la geniale installazione dell’artista di origini bulgare Christo. Si tratta di un lungo percorso pedonale che consentirà – letteralmente – di “camminare sulle acque” del lago d’Iseo.

Christo, il cui nome completo è Christo Vladimirov Yavachev, 81 candeline appena spente, ha dedicato l’opera alla moglie Jeanne-Claude, mancata nel 2009. Insieme avevano visitato il lago e se ne erano innamorati. Per anni l’artista ha proposto questo avveniristico allestimento in giro per il mondo, senza successo.

Una serie di pontili galleggianti, ricoperti da un drappo giallo “dalia”, mettono in comunicazione la sponda bresciana del Lago d’Iseo con Monte Isola. Il percorso si snoda per circa 4,5 chilometri, da Sulzano a Monte Isola, con due diramazioni che circondano interamente l’isolotto di San Paolo, proprietà privata della famiglia Beretta, che ha appoggiato fin da subito l’eclettico artista.

I numeri sono da capogiro: Christo ha finanziato interamente la sua opera, costata intorno ai 15 milioni di euro. Nella sua visione di “arte per tutti”, l’artista ha proibito biglietti d’ingresso e prenotazioni. Dal 18 giugno al 3 luglio chiunque potrà camminare sulla passerella, sia di giorno sia di notte.

Al termine, i pontili galleggianti costruiti appositamente (200.000 cubi di polietilene ricoperti da 70.000 metri quadri di tessuto) saranno smontati, l’intera struttura avviata al riciclaggio e alcune parti regalate ai visitatori come ricordo della singolare esperienza.

In previsione del consistente flusso turistico sono stati allestiti parcheggi in aree determinate, un servizio ininterrotto di navette e il potenziamento dei treni.
In concomitanza, l’intera area si è mobilitata: eventi, mostre, tour e assaggi di prodotti tipici faranno conoscere il territorio ai visitatori. Per i giorni 25 e 26 giugno le aziende vinicole hanno organizzato il Festival d’Estate Franciacorta, con visite guidate, degustazioni e menu dedicati nei ristoranti.

Informazioni QUI. Al Museo Santa Giulia di Brescia, fino al 18 settembre, la mostra Christo and Jeanne-Claude. Water Projects, illustra diversi progetti della coppia che prevedono l’utilizzo dell’acqua.

Le foto sono di Ilaria Santomanco

Iscriviti alle
newsletter