Saperi

Contro lo spreco alimentare

E' un impegno che merita una posizione etico-giuridica di primaria rilevanza a livello mondiale. Una tavola rotonda su un tema oggi molto avvertito dall’opinione pubblica, spinge a continue riflessioni. Il recupero del cibo “giusto” è un grande proposito

Antonella Carbone

Contro lo spreco alimentare

Lunedì 5 ottobre 2015 si è svolta a Milano, nello Spazio Sforza di Expo Gate è stata inaugurata una Tavola Rotonda “contro lo spreco. Il recupero del cibo giusto” che si ripeterà anche “oltre Expo”, affinché si continui a parlare dell’argomento dello spreco di cibo ed acqua, che merita una posizione etico-giuridica di primaria rilevanza a livello mondiale.

La Tavola Rotonda è stata promossa da EXPOINCITTA’ e Zeroconfini onlus, con la Presidente Antonetta Carrabs, introdotta e curata dagli Avvocati Giorgia Antonia Leone ed Antonella Carbone, esperte in diritto alimentare (centrostudidirittoalimentare.it) e moderata dalla Giornalista pluripremiata dr.ssa Annamaria Barbato Ricci.

Sono intervenute eccellenti personalità, quali il Giornalista oleologo Luigi Caricato, l’On. Elena Centemero, la Dirigente Scolastica Anna Martinetti; oltre a variegate professionalità, quotidianamente a contatto con la vita nella filiera alimentare, come il Ristoratore Stefano Loy, gli Chefs Giorgio Poggi Longostrevi, Donald Scalmanini o la Segretaria Generale del MOICA Camilla Occhionorelli.

Ha lasciato un’importantissima testimonianza “sul campo”, soprattutto, la dr.ssa Sabrina Granata, Responsabile Ammnistrativo e Controllo della Fondazione il Banco Alimentare Onlus, raccontando, con grande forza e dignità, l’impegno della Onlus nel contrastare il fenomeno dello spreco alimentare, evidenziando non poche criticità, soprattutto in ambito giuridico, per la fatica che si fa a ridistribuire il cibo alle persone che non hanno alcun potere d’acquisto, affinché non diventi un inutile rifiuto.

La finalità della Tavola Rotonda, è stata quella di dibattere, attraverso il confronto ed in un’ottica di esperienze vissute, partendo da un fondamentale “cappello giuridico” sul food waste, di un argomento che apre una porta sulla storia del nostro Paese, capace di coniugare tradizione e innovazione, passato e futuro, società e diritto.

La necessità di proseguire a discutere del tema in questione, si motiva di per sé per l’inaccettabile fatto che ogni anno, nel mondo, 1.3 miliardi di tonnellate di cibo prodotto per il consumo umano è sperperato e che il cibo scartato non è trasformato in risorsa utile.

La foto di apertura è di Luigi Caricato ed è un particolare di un'opera esposta nell'ambito di una mostra ("Tavole d'Artista") di Arte da Mangiare

Iscriviti alle
newsletter