Saperi

Guarda ‘sti tronchi: alivi

Prima di presentarvi la recensione del volume Olio Nostrum, di cui sono autori Manfredi Barbera e Carlo Ottaviano, riportiamo una intensa lirica di Renzino Barbera, dal titolo “Matri Terra”, contenuta nel volume ad apertura del primo capitolo: è tuttu sangu miu, / misu ‘nta terra mia

L. C.

Guarda ‘sti tronchi: alivi

Olio Nostrum. Storia di terre e di miti, di famiglia e di impresa, di Sicilia e di mondo, è il libro che Agra Editrice ha pubblicato per i 120 anni di «Olio Barbera». Non è un libro celebrativo, né puramente documentale, ma una piacevole pubblicazione, che ha la capacità di ricondurci alla nostra storia di popolo passando da una storica famiglia di oleari siciliani. Il libro è dedicato da manfredi barbera ai suoi avi, da cui nasce – dice – la sua storia. E inoltre “A Paola, Lorenzo e Carlo, presente e futuro. Ai contadini che rendono ogni giorno la terra un posto migliore”.

Manfredi si dichiara “vittima della «malattia dell’olio». Che non fa male, anzi ti permette di essere al meglio dal punto di vista salutistico e di esaltare con il piacere edonistico il bisogno fisilologico di nutrirsi. C’è però un effetto collaterale: provoca dipendenza. Se questa passione coincide con la propria attività professionale, bisogna dimenticare di potersi arricchire”.

Da non trascurare la ricchezza iconografica del libro: le fotografie sono di Giò Martorana e Pucci Scafidi.

MATRI TERRA

 

Guarda ‘sta terra: …rossa!

Guarda ‘sti munti: …rossi!

Guarda ‘sti ciuri: …rossi!

È tuttu sangu miu!

è tuttu sangu miu,

misu ‘nta terra mia.

Guarda ‘sti tronchi: alivi,

torti pi lu duluri;

guarda ‘sti rocci nudi,

nudi, d’in faccia a Diu!

È lu duluri miu!

è lu duluri miu,

misu ‘nta terra mia.

Guarda lu ficudinnia!

è duci, sutta ‘a spina

e pari ca campa lisciu…

ma sutta, sutta ‘a rina,

cerca ‘na guccia d’acqua!

Comu la vita mia!

 

Renzino Barbera

1969

Iscriviti alle
newsletter