Saperi

Idee per nobili cause

Assegnare il 5 per mille alla Fondazione Mario Novaro Onlus è un chiaro esempio di come si possa dimostrare gratitudine e riconoscenza a una storica famiglia di oleari che ha rivoluzionato il mondo degli oli da olive. Sotto la direzione di Mario Novaro, la rivista “La Riviera Ligure” (1900-1919, ma era nata nel 1895) è diventata una pubblicazione unica al mondo, primo house-organ a livello europeo, inviato ai clienti dell'Olio Sasso insieme alle confezioni d’olio

Olio Officina

Idee per nobili cause

Essendo Olio Officina tra i numerosi "Amici" della Fondazione Mario Novaro Onlus", ci fa piacere estendere anche a chi non conosce questa realtà un messaggio che riteniamo utile e prezioso per sostenere chi è dalla parte della cultura e coltiva la memoria donando il 5 per mille a una realtà che lo merita ampiamente.

Giusto per avere una idea dell'importante lavoro condotto dalla Fondazione Mario Novaro Onlus, va riferito che a Genova esistono ben tre archivi dedicati alla pubblicità: i fondi Sasso, Mario Medici e Azienda Liguria. Si tratta di una ricca miniera di utili informazioni, fonti imprescindibili per quanti vogliano approfondire il tema della pubblicità. 

Il Fondo Sasso, in particolare, raccoglie un ricco apparato che riprende il percorso virtuoso della nota azienda olearia imperiese. Tutto prende corpo da Agostino Novaro, il fondatore, nel 1860, della celebre ditta Paolina Sasso e Figli (meglio conosciuta come P. Sasso e Figli), in seguito semplicemente Olio Sasso. Risultano significativi, al riguardo, nel Fondo Sasso, tutti quei documenti d'epoca, tra cui segnaliamo alcuni aspetti delle forme di comunicazione adottate per rapportarsi con i clienti, dai doni di fine anno agli almanacchi; dalla costruzione di un’immagine coordinata dei vari mezzi per dialogare con gli acquirenti e per la promozione; il suggerimento – attraverso scelte di alto profilo – circa la superiorità dei prodotti.

Il materiale raccolto nel Fondo Sasso può suddividersi tra pezzi originali e riproduzioni a stampa, in una vasta collezione di contenitori di latta, vetro e imballaggi di legno, vari album per la produzione di latte stagnate, materiali fotografici, nonché un’ampia rassegna stampa sulla vita dell’azienda. Alla creazione dei diversi materiali pubblicitari hanno contribuito, nel primo decennio del Novecento, artisti di valore internazionale, dai pittori Plinio Nomellini, Giorgio Kienerk, Cesare Ferro al cartellonista polacco Franz Laskoff e al grafico/illustratore Gabrio Chiattone.

Va ricordata infine ricordata come esemplare la pubblicazione della rivista mensile “La Riviera Ligure” (1900-1919), nata nel 1895 come “Riviera ligure di ponente” e poi trasformata, sotto la direzione di Mario Novaro, in periodico di letteratura e arte; viene oggi definita come il primo house-organ a livello europeo. La rivista veniva inviata (oltre che agli abbonati) ai clienti insieme alle confezioni d’olio, recando nelle pagine esterne messaggi pubblicitari per i prodotti Sasso.

IL 5 PER MILLE

Cosa

Con le attuali disposizioni finanziarie, i contribuenti, lavoratori o pensionati, possono destinare il 5 per mille della propria IRPEF a sostegno di organizzazioni non lucrative, con la dichiarazione dei redditi del 2018, apponendo la firma nell’apposita casella del 730, Unico o CUD.

Tale scelta non comporta nessun onere aggiuntivo, in quanto si tratta di una quota di tasse che andrebbe comunque allo Stato. L’assegnazione del 5 per mille non è alternativa o sostitutiva a quella dell'8 per mille.

Perché

Destinando alla Fondazione Novaro il 5 per mille si contribuisce alla realiz­zazione degli obiettivi che da oltre trent’anni vengono perseguiti in maniera eccellente, ovvero: attività di ricerca, conservazione e divulgazione nei settori della scrittura e dell’imma­gine, al fine di valorizzare la cultura ligure del Novecento attraverso l’edizione di te­sti e di apparati critici, l’organizzazione di convegni, seminari, mostre.

Come

È possibile esprimere un sostegno alla Fondazione Novaro apponendo la firma nell’apposito spazio della dichiarazione dei redditi, dove è prevista la scelta della destinazione del 5 per mille a sostegno delle organizzazioni senza fine di lucro di utilità sociale, indicando nello spazio sottostante il codice fiscale della Fondazione Mario Novaro: 95005990106

 

Iscriviti alle
newsletter