Saperi

Il blog Olio Turri, una felice eccezione

Sono pochi, se non rari, i blog delle aziende olearie. Semplice e lineare, ha una grafica essenziale. Si avvale di una versione anche in lingua inglese e, in particolare, ha una periodicità costante, rilanciando ogni post con un apposito invio di newsletter

Luigi Caricato

Il blog Olio Turri, una felice eccezione

La comunicazione aziendale su Internet è importante, ma non si comunicare soltanto attraverso i siti ufficiali. Occorre adottare un linguaggio meno mediato e più diretto, un diario pubblico in cui testimoniare il proprio impegno.

Essere colloquiali d’altra parte aiuta, anche se poi, a conti fatti, la curatela di un blog richiede un impegno non indifferente, ma soprattutto, va detto, una costanza di attenzioni che non sempre tutti riescono a garantire. In passato ci sono stati blog che sembravano fare scintille e fiamme, salvo poi spegnersi, prima dirandando gli inserimenti dei contenuti, poi abbandonando del tutto il campo. Un grave errore.

Purtroppo, va detto, quella dei blog è una strada che il mondo dell’olio è chiamato a praticare, anche se non ha ancora battuto, per pura pigrizia, non certo per mancanza di risorse; ed è un vero peccato, oltre che una colpa grave. In questo i Turri – un’azienda a conduzione familiare con sede a Cavaion Veronese – sono molto bravi e professionali, salvando, attaverso il loro esempio, l’assenza pressoché totale dei loro colleghi produttori dal web. Un vero peccato, perché manca davvero una comunità di produttori blogger.

Il sistema sul quale operano è il classico wordpress. La grafica semplice, adatta ai temi trattati. Ci si sente di casa, l’atmosfera è familiare. La lettura e la funzionalità del blog altrettanto immediata e pratica. I contenuti pubblicati, volutamente leggeri, per lo più informativi, spingono il lettore a essere aggiornato sull’azienda e sulle loro produzioni e attività, compresi gli eventi, spesso indicanti anche quelli che coinvolgono il territorio gardesano. Interessanti anche gli aspetti legati all’olio e alla preparazione delle varie formulazioni alimentari, tenendo conto sempre l’attenzione per le materie prime del territorio e in particolare della zona vocata, ricadente nell’area di produzione della Denominazione di origine protetta Garda.

 IL BLOG TURRI

Iscriviti alle
newsletter