Saperi

Il mago dei musei

Antonio Monte è un architetto che lavora per il Cnr e che ha trovato una propria specificità nel dare lustro e vita agli antichi segni del passato. Dopo aver valorizzato i frantoi ipogei nel Salento, e dato corso a molteplici rappresentazioni e riesumazioni, ora si sta dedicando alla riqualificazione di una antica distilleria, lavorando alla realizzazione di un Museo dell'alcol, oltre a molti altri progetti

Luigi Caricato

Il mago dei musei

Ciò che leggete è solo una breve introduzione ad alcune foto che ho fatto in una mezza giornata trascorsa con l'architetto Antonio Monte. Potete prendere visione di una ex distilleria molto nota in Puglia, già proprietà dei De Giorgi, e che oggi il comune di San Cesario di Lecce sta pian piano recuperando per creare uno spazio culturale e sociale di condivisione e, soprattutto, un Museo dell'alcol, la cui cura è affidata proprio a Monte.

Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche a Lecce, nell'ambito del settore dei Beni Archeologici e Monumentali, con esperienze di docenza in architettura del paesaggio e patrimonio industriale, ha il merito di aver lavorato a una lunga serie di progetti di recupero di spazi che oggi definiamo convenzionalmente "archeologia industriale" e che un tempo erano invece luoghi operativi dalle solide economie. Antonio Monte è riuscito nel compito di dare nuova vita a tali strutture in disuso, in molti casi abbandonate e in altre addirittura sotterrate, fino a essere ricoperte di terra pur di azzerare il passato, e dimenticarlo, perché non più ritenuto attuale e utile, come nel caso di diversi frantoi ipogei.

A proposito di Museo dell'alcol, nel 2007 Monte ha pubblicato, insieme con A. M. Stagira, il volume La distilleria De Giorgi a San Cesario di Lecce da opificio a monumento. Conoscenza, conservazione, valorizzazione (Crace, Perugia), mentre nel 2000 aveva pubblicato per le edizioni Manni Storie ed alambicchi. L'industria della distilleria a San Cesario di Lecce.

Per ciò che concerne l'olio, sono tante le pubblicazioni, tra cui si segnalano Frantoi ipogei del Salento (Edizioni del Grifo, 1995), Le miniere dell'oro liquido. Archeologia Industriale in Terra d’Otranto: i frantoi ipogei (Edizioni del Grifo, 2000) e L’antica industria dell’olio. Itinerari di archeologia industriale nel Salento (Edizioni del Grifo, 2003).

Antonio Monte sarà tra i relatori della quinta edizione di Olio Officina Festival, in programma dal 21 al 23 gennaio 2016 a Milano. Ha in cantiere molti progetti, di cui non anticipiamo nulla qui per discrezione, ma di cui ben presto, a progetti compiuti, daremo notizia.

Iscriviti alle
newsletter