Saperi

Oliere d'artista

A Olio Officina Food Festival 2015 ci sarà una mostra di oliere reinventate dai brillanti autori di Arte da Mangiare. Nessuno abbia timore di un contenitore

Olio Officina

Oliere d'artista

L’associazione culturale Arte da mangiare mangiare Arte sarà presente come ormai è consuetudine sin dalla prima edizione di Olio Officina Food Festival al grande evento sull'olio, in programma nei giorni 22, 23 e 24 gennaio 2015.

La manifestazione di eccellenza dedicata alla “cultura dell’olio”, ideata da Luigi Caricato, rinnova l’appuntamento all’interno della prestigiosa location del Palazzo delle Stelline di Milan, in corso Magenta 61.

Gli artisti dell’associazione sono stati coordinati da Ornella Piluso, in arte topylabrys, a esprimersi sul tema “Che cos’è un’oliera per un artista?”. No ne presentiamo una, di Maria Cristina Tebaldi.

Ciascun artista lo ha fatto attraverso la propria poetica e sensibilità, in linea con la sperimentazione artistica che l’associazione porta avanti da ben vent'anni, di indagare il mondo dell’alimentazione attraverso il linguaggio dell’arte, utilizzando il “cibo come materia d’arte”.

Ciò che il pubblico di Olio Officina Food Festival avrà la possibilità di rac-cogliere è una mostra che indaga i vari aspetti dell’oliera nelle diverse sfaccettature: sacralità, tradizione, forma, sinuosità, spiritualità, nobiltà e magia.

Fra gli artisti presenti con installazioni d’arte: Elisabetta Bosisio, Jutka Csakanyi, Isa Di Battista, Fernanda Fedi, Adelisa Giacconi Lavi, Vito Giacummo, Ding Li, Franca Milasi La Rosa, Ramona Pallazzoli, Marco Pedroni, Lucio Perna, Daniela Rancati, Geremia Renzi e Lucia Rosano, Maria Cristina Tebaldi, Micaela Tornaghi.

Iscriviti alle
newsletter