Visioni

Il volto improbabile di un'agricoltura in difficoltà

Alfonso Pascale

Si è conclusa finalmente la campagna mediatica sulla falsa penuria di lavoratori stagionali per le operazioni di raccolta nelle campagne.

Le organizzazioni agricole ne hanno approfittato per stare sui giornali. Ma hanno mostrato il volto improbabile di un'agricoltura in difficoltà per la ricerca di braccia,

In realtà, quello che serve al mondo agricolo è altro: ricerca, innovazione e competenze in grado di accompagnare il salto tecnologico che la transizione verde comporta.

Va dato atto alla Uila - così come si legge in una nota diffusa dall'Ansa: "Uila, con riapertura frontiere stop telenovela Sos manodopera" - di aver sempre sostenuto in questi tre mesi come non sia mai esistita una reale emergenza da mancanza di manodopera straniera in agricoltura: "Degli oltre 350 mila lavoratori iscritti negli elenchi anagrafici, infatti, la maggior parte è residente in Italia con un permesso di soggiorno attivo e solo una parte minoritaria torna anno per anno".

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter