Economia

Oli da olive, i flussi di mercato

Import-export nel periodo gennaio-agosto 2014. Come è andata? Si è assistito a un netto incremento delle importazioni (+ 44,6%), ma anche le esportazioni hanno un segno più. La gran parte dell’olio viene dalla Spagna, nostro fornitore dominate, con una quota dell’89% sul totale delle importazioni. L’anno precedente la quota era solo del 40,3%

Olio Officina

Green economy. Cose da sapere

Lo scorso settembre le commissioni Ambiente e Attività produttive della Camera hanno presentato i risultati di un’indagine conoscitiva su un settore dell’economia ancora poco esplorato eppure molto attuale. Marcello Ortenzi ci ha selezionato alcuni significativi estratti

Olio Officina


Tappo antirabbocco inapplicabile

Pasticcio all’italiana. Per chi ne è stato il promotore, l’illusione di risolvere un problema culturale mai realmente affrontato in maniera seria. Per le aziende confezionatrici, la grande difficoltà nell’adeguarsi alle disposizioni. Per i titolari dei pubblici esercizi, la spada di Damocle di una sanzione che arriva fino a 8 mila euro. Una sola domanda tra le tante: quali tappi potranno essere considerati conformi alla legge? Nessuno lo sa

Olio Officina


Una spremuta di olive

L’evoluzione del marchio. La storica azienda olearia Monini, con sede a Spoleto, è stata fondata nel 1920 da Zefferino. Dapprima come società commerciale di generi alimentari, poi, a partire dal 1930, concentrando l'attenzione in via esclusiva sull'olio da olive. Risale al 1964 il celebre motto, "Una spremuta di olive", a sintetizzare l'impegno e la filosofia dell’azienda

Olio Officina


Radiografia dell’Italia olearia

I dati italiani sono sempre stati frutto di invenzione, con cifre verosimili, quasi mai veritiere. Quanto emerge ora dai registri Sian, è uno spaccato più realistico. Tali dati, tuttavia, non sono fruibili da tutti i cittadini, così come accade in Spagna. E' necessario disporre di una iscrizione con relativa password. Non tutto però è chiaro. Non sorprende infine, ancora una volta, il fatto che le regioni più produttive restino agli ultimi posti per quantità di olio confezionato

Massimo Occhinegro


Cosa accade all’olio italiano

Come si è evoluto il mondo dell’olio italiano nel tempo? Lo scenario di riferimento è cambiato. L’olio prodotto nei frantoi oggi è infatti diverso da quello prodotto nel recente passato. E c’è un motivo per cui si è imposta la buona fama degli oli italiani nel mondo. Solo che non tutti, nel nostro Paese, ne conoscono il perché

Luigi Caricato


La gioiosa avanzata dei vergini

Campagna olivicola compromessa, prezzi delle olive irragionevoli, basse resse in olio, molta mosca. Il mercato è in fibrillazione, tanti i furti di olive, molte compravendite in nero. Accade di tutto, ormai. Nella più totale anarchia. Nel frattempo gli oli vergini di oliva si affacciano sulla scena da protagonisti. E se fosse l’occasione giusta per imbottigliarli?

Luigi Caricato


L’evoluzione del marchio Turri

Conosciamo i loghi delle aziende olearie italiane? Trascorrono gli anni e inevitabilmente si interviene anche sui loghi aziendali, con modifiche che ne perfezionano il segno distintivo. L’azienda olearia di Cavaion Veronese è stata fondata nel 1951 da Giancarlo Turri, ed è tuttora tra le più rappresentative dello scenario italiano

L. C.


Iscriviti alle
newsletter

L’olivagione in Grecia

Una campagna olivicola molto ricca e di qualità in Grecia. Si stima un raccolto di circa 270 mila tonnellate, con Creta che farà la parte del leone. Non c’è stata la mosca olearia. L’unico colpo basso ai produttori lo ha dato il governo ellenico con una legge che mette in crisi l’export

Luigino Mazzei


2 miliardi di euro per chi

Imprese e futuro, un piano per rilanciare gli investimenti nell'agroalimentare. Otto gli strumenti che vengono messi in campo. Sono previsti interventi finanziari mirati e risorse già certe e disponibili, ha commentato il ministro Maurizio Martina. La nostra speranza è che tale fiume di danaro non venga come al solito fatto convogliare verso coloro che per decenni hanno sprezzantemente depredato l'Italia agricola

Olio Officina


La Dama del Pollaiolo

L’attrice Cristiana Capotondi è sulla copertina di “Sette”, mentre posa per il fotografo Maki Galimberti. Reinterpreta in chiave moderna la Dama del Pollaiolo. Il dipinto, in realtà, compare anche in una etichetta di un extra vergine aretino prodotto dalla Donna dell’Olio Gabriella Stansfield

Maria Carla Squeo


L’etichetta premia

Un vino diverso. Il colore è rosso vivo, brillante, il profumo gioca su una gran varietà di note floreali e fruttate. Un vino così si merita il nome Jazz, anche per il mondo musicale che evoca. Un mondo antico di fatica che ricorreva al canto o alla recitazione per addolcire lo sforzo

Nicola Dal Falco


Quanto olio si produrrà

Secondo Gea Westfalia Separator, la produzione mondiale stimata di oli da olive sarebbe di 2,6 milioni di tonnellate. Per quanto riguarda le zone di produzione, il pianeta conta attualmente su 47 paesi produttori, a seguito dell’ingresso in campo di Armenia e Namibia. Sono invece 110 i paesi consumatori, tra i quali i maggiori Italia, Spagna, Grecia e Stati Uniti

Olio Officina