Economia

I buoni esempi

Ecco come Unapol si è impegnata in un articolato programma di coinvolgimento dei consumatori, a partire dall’educazione dei più piccoli nelle scuole e nei frantoi. Senza trascurare nulla. Fino a estendere il proprio raggio d’azione alla ristorazione e attarevrso una ben congegnata carta degli oli

Olio Officina

I buoni esempi

Ci sono gli esempi positivi, quelli di coloro che credono profondamente in quel che fanno. Presentiamo la relazione Unapol sulle proprie attività che consigliamo caldamente di leggere, per l’interessante sviluppo cui hanno dato seguito. Buona lettura.

LA COMUNICAZIONE NEL PROGETTO “PANE & OLIO”

L’obiettivo del Programma “Pane & Olio” è stato quello di mettere in atto azioni utili, informative ed
innovative, finalizzate a favorire la più ampia conoscenza dell’olio extravergine di oliva che oggi è vissuto come un elemento di consumo corrente ma dalla personalità indistinta.
Il nostro scopo è stato di fornire al consumatore le informazioni per evolvere verso un concetto nuovo di olio extravergine di oliva, quale materia prima ben caratterizzata e dalla specifica identità.
Il Programma “Pane & Olio” non ha promosso né una determinata marca commerciale né ha incoraggiato il consumo dell’olio extravergine di oliva di una specifica origine e le attività si sono realizzate in diverse regioni italiane, quali Lombardia, Lazio, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia.

Tutto ciò premesso, l’UNAPOL ha svolto differenti attività di promozione e divulgazione inerenti le caratteristiche qualitative dell’olio extravergine di oliva, mirando a differenti target di consumatori.
In particolare le attività hanno riguardato:

1 – incontri informativi per gli istituti scolastici, ovvero la formazione e l’informazione di “piccoli
consumatori”;

2 – eventi informativi presso ristoranti, mirati alla sensibilizzazione dei relativi utilizzatori e clienti;

3 – informazione tramite pubblicazione su periodici cartacei a tiratura nazionale, finalizzato a
raggiungere un gran numero di donne, in quanto principali responsabili degli acquisti
domestici;

4 – partecipazione espositiva a due eventi di settore, al fine di divulgare le attività realizzate.

Incontri informativi per gli istituti scolastici

Sempre con maggior frequenza le nuove generazioni, soprattutto quelle urbane troppo “lontane
dalla cultura agricola”, sono condizionate da un mercato che da una parte favorisce il consumo
inconsapevole di prodotti industriali e dall’altra fornisce modelli stereotipati da imitare.
Pertanto i giovani, più di ogni altra fascia di consumatori, necessitano di un’educazione alimentare
che li aiuti ad effettuare scelte di consumo consapevoli.

Le finalità degli incontri sono stati di:

– promuovere i principi base di una sana alimentazione con un diverso modo di fare la merenda;

– apprendere i principali elementi di produzione dell’olio extravergine di oliva;

– favorire un uso consapevole dell’olio extravergine di oliva, mediante l’acquisizione delle
principali nozioni in materia di etichettatura del prodotto.

Nella scelta dei ragazzi ai quali portare il nostro messaggio, si è optato per quelli delle classi 4° e
5° elementare che, terminato il ciclo di studi della scuola primaria, si troveranno molto
probabilmente per la prima volta nelle condizioni di poter effettuare in autonomia, acquisti di
prodotti alimentari.
Oltre tutto sono quelli che accompagnano i genitori durante gli acquisti settimanali influenzando
molte volte, la scelta di generi alimentari.
L’intervento è stato realizzato in 18 scuole di sette Regioni italiane ed ha interessato oltre 900 tra
alunni e loro accompagnatori.

Il messaggio informativo si è articolato:

– nella realizzazione di uno specifico opuscolo informativo con illustrazioni a fumetti, contenenti nozioni di base sul processo di produzione lungo tutta la filiera, sulle caratteristiche qualitative dell’olio extravergine di oliva, sulla sua conservazione, e su alcune proposte di utilizzo per le merende dei bambini.

– nell’organizzazione di una visita formativa in una struttura di trasformazione presso la quale è stato illustrato il processo di produzione dell’olio extravergine di oliva, trasmettendo i contenuti dell’opuscolo informativo e presentando una merenda genuina a base di pane e olio.

– nella Realizzazione di una registrazione video professionale di una visita aziendale così da poterne divulgare successivamente i risultati sia in altre azioni del presente Programma (eventi/fiere), sia attraverso i canali web (http://www.youtube.com/watch?v=eqQzrNvLb1Y).

Questo “percorso” formativo ed informativo, ha dato risultati molto positivi sia in termini di gradimento (alunni, scuole, genitori, frantoi) sia per ciò che concerne l’apprendimento delle nozioni basilari.
Si è riscontrata infatti, in tutte le visite svolte, una grande attenzione da parte degli alunni che già all’entrata, sono stati “rapiti” dall’odore tipico del frantoio.

Le visite dei ragazzi, sono state ben condotte da accompagnatori, messi a disposizione delle Associazioni aderenti all’UNAPOL, che hanno spiegato loro, con un linguaggio adatto, tutte le fasi del processo di trasformazione.
Al termine della visita, a ciascun alunno è stato rilasciato, oltre all’opuscolo precedentemente descritto, anche un omaggio costituito da una confezione contenente tre bottigliette di oli extravergine di oliva Monovarietali e DOP.

Da alcune testimonianze raccolte, si è poi appreso che tale omaggio ha risposto anche alla finalità di far diventare gli alunni da destinatari dell’attività di formazione a parte attiva dei processi di informazione all’interno della famiglia.
Infatti, tornati a casa, gli alunni hanno ripercorso la visita appena fatta, raccontando ai loro genitori, con l’ausilio dell’opuscolo, ciò che avevano visto per poi condurli, alla prima occasione utile, davanti agli scaffali degli oli esposti nei punti commerciali, indirizzandoli nella scelta di quello più “buono”.

Eventi informativi presso ristoranti

Al medesimo fine di informare e sensibilizzare il maggior numero possibile di utilizzatori e consumatori finali, appartenenti a target differenti per età ed abitudini di consumo, sono previsti eventi informativi che UNAPOL sta organizzando presso diversi ristoranti di Roma e Milano.

Gli eventi sono incentrati ad informare i clienti, nonché i ristoratori ospitanti, circa:

– i principi fondamentali del processo produttivo lungo tutta la filiera;

– le principali caratteristiche qualitative dell’olio extravergine di oliva, sia in termini di sana alimentazione, sia in termini di peculiarità organolettiche;

– i principali elementi distintivi degli oli monovarietali e della DOP;

– gli elementi a garanzia degli oli contenuti (sistema di rintracciabilità certificazioni, strumenti innovativi di verifica);

Questa azione progettuale ha evidenziato non poche difficoltà relativamente alla selezione dei ristoranti.
Nella fase iniziale, si è riscontrato che i pochi ristoratori che accettavano di ospitare l’evento, mostravano molto più interesse all’eventuale “rimborso” delle spese per la copertura dello spazio e dei cibi utilizzati per l’assaggio, che al messaggio promozionale che si voleva dare. Ci si rendeva pian piano conto, che l’approccio verso di loro, non sortiva l’effetto sperato, ed avevamo bisogno di una nuova strategia comunicativa. L’ambiente del ristorante infatti, ha delle peculiarità.

I tempi di lavoro cambiano a seconda del livello del ristorante, molto veloci per la fascia economica, più lenti nella fascia medio alta, pertanto per portare un messaggio abbastanza articolato, abbiamo ristretto il raggio di azione ai ristoranti di un certo livello. La clientela invece, indipendentemente dalla tipologia di ristorante, esige sempre il rispetto della propria riservatezza e tranquillità e questo rende più difficile il lavoro dell’informatore.
Appariva evidente che se si voleva svolgere al meglio l’attività, era necessario coinvolgere il ristoratore ed i suoi collaboratori, altrimenti saremmo risultati inopportuni ed ingombranti.

Più che cercare un professionista della comunicazione, abbiamo optato per esperti della ristorazione in grado di fornirci argomenti di interesse da sottoporre ai ristoratori. Il primo elemento tenuto in considerazione, è stato il coinvolgimento dello chef in quanto un buon ristoratore ascolta con fiducia le indicazione che vengono dalla cucina. In questa maniera si è potuto abbinare gli oli extravergini proposti con i piatti della casa, favorendo l’esposizione delle caratteristiche degli stessi da parte dei presentatori UNAPOL.

In secondo luogo, si è cercato di attrarre il proprietario dando delle prospettive di business rispetto al servizio ed alla tipologia di packaging da noi proposti (Espositore con 6 bottiglie da 10 ml. ed una Carta degli Oli).
Questo è stato possibile ripetendo diverse volte, nell’arco di un periodo breve (1 – 2 settimane), l’evento informativo, dando così la possibilità al ristoratore di verificare il gradimento della propria clientela ad un’idea nuova di proporre una Carta degli Oli, inserita nel proprio menù.
In ultima analisi, è stato necessario adeguare lo svolgimento dell’evento informativo, all’organizzazione della sala, per non interrompere il servizio o risultare invadente.

Raggiunto il coinvolgimento di tutti gli addetti ai lavori, il messaggio è risultato più credibile ed ha permesso al consumatore di testare e rilevare eventuali differenze derivanti dalla tipologia di olio usato, rendendosi sempre più consapevole dell’importanza del prodotto olio extravergine di oliva nelle proprie abitudini alimentari.
L’abbinamento degli oli alle pietanze del ristorante, hanno permesso all’informatore UNAPOL di avvicinarsi più volte al tavolo, portando ogni volta nozioni diverse, senza disturbare ma seguendo i tempi ed i ritmi delle ordinazioni.

Ai clienti più interessati del ristorante ospitante, sono stati regalati alcuni box contenenti campioni di olio extravergine di oliva monovarietali e della DOP Terra di Bari. In tal modo il consumatore, oltre ad essere edotto presso il ristorante in merito alle tematiche sopra citate, potrà usufruire in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo di ulteriori informazioni relative al consumatore tramite il QR-Code riportato in etichetta.

Informazione mediante pubblicazione su periodici cartacei a tiratura nazionale

L’obiettivo della presente attività è stato il raggiungimento di un target di consumatori specifico, ovvero le donne, in quanto principali responsabili degli acquisti domestici, ed informarle sui temi oggetto del presente Programma, quali:

– i principi fondamentali del processo produttivo;

– le principali caratteristiche qualitative dell’olio extravergine di oliva, sia in termini di sana alimentazione, sia in termini di peculiarità organolettiche;

– i principali elementi distintivi degli oli monovarietali e della DOP

– gli elementi a garanzia degli oli contenuti (sistema di rintracciabilità certificazioni, strumenti innovativi di verifica);

– le nozioni di base relative all’etichettatura dell’olio di oliva.

Rispetto al target femminile, abbiamo individuato un particolare segmento, ovvero le donne che lavorano, che ci sembrava più aperto all’innovazione e ad apprendere nuove nozioni di ogni genere.
Per via dell’alto costo relativo alla realizzazione di una campagna di spot, slogan e messaggi radiotelevisivi, abbiamo scelto di portare il nostro messaggio promozionale attraverso una rivista cartacea di tiratura nazionale.

Abbiamo poi ristretto il campo di tali riviste, escludendo quelle che si “sfogliano” velocemente (gossip e televisione) e quelle monotematiche (moda, cucina, fai da te) scegliendo un settimanale “di punta”, DONNA MODERNA (Mondadori) con rubriche di vario genere e di attualità. A nostro parere, la lettrice di questo giornale è attenta e riflette su ciò che legge.

L’attività era stata pianificata con la realizzazione di un folder, da allegare come inserto della rivista selezionata, unitamente a delle bustine monodose, contenenti campioni da 10 ml di olio extravergine di oliva monovarietale. Insieme ai professionisti della Mondadori, abbiamo progettato e realizzato un “percorso” che
potesse accompagnare le lettrici nello spazio temporale di un mese, proponendo in più occasioni, il messaggio promozionale.

Tale “percorso informativo” si è realizzato, in ordine di accadimento, con:

– la partecipazione al FASHION e FOOD EXPERIENCE di Milano, nel quale abbiamo diffuso delle brochure informative e degli assaggi dei diversi monovarietali e della DOP Terra di Bari;

– l’uscita di un “redazionale” di due pagine all’interno della rivista Donna Moderna n. 43, riportante le nozioni sui principi del processo produttivo, sulle caratteristiche qualitative, sull’etichettatura e la rintracciabilità di filiera;

– tre inserti, sui numeri 44 e 49, riportanti delle ricette elaborate dallo Chef Umberto Vezzoli con l’utilizzo di altrettanti monovarietali, allegati alle stesse ricette in bustine monodose;

– la partecipazione al WINE e FOOD EXPERIENCE di Milano, dove lo Chef ha tenuto uno “Show Coocking” davanti a tantissime persone, cucinando un piatto regionale con l’utilizzo di un monovarietale (QUI).

Gli obiettivi che ci eravamo prefissati, sono stati ampiamente realizzati, con una diffusione di quasi mezzo milione di copie e di altrettanti assaggi di oli monovarietali, ed il contatto diretto con centinaia di persone.

Partecipazione espositiva a due fiere/eventi del settore agroalimentare

Tale attività ha previsto la partecipazione a due eventi fieristici (OLIO CAPITALE 2013 – Trieste e
OLIO OFFICINA FOOD FESTIVAL – Milano) del comparto olivicolo.
La partecipazione ha avuto la funzione fondamentale di sviluppare la conoscenza delle caratteristiche alimentari dell’olio extravergine di oliva, nell’ambito di una sana ed equilibrata alimentazione, nonché di rendere consapevoli gli ospiti alle qualità dei differenti oli extravergini monovarietali e delle DOP.

Gli spazi espositivi sono stati preparati in modo da:

– presentare differenti tipologie di olio extravergine di oliva di alta qualità (DOP Terra di Bari, oli extravergini monovarietali), attraverso una brochure contenente la descrizione delle caratteristiche peculiari di ciascun prodotto;

– esporre dei campioni di olio extravergine di oliva di alta qualità confezionato con la nuova metodologia di packaging, ed accanto la relativa carta degli oli, contenente le caratteristiche specifiche degli oli e gli abbinamenti consigliati a ciascuna tipologia di prodotto;

– offrire degli assaggi degustativi dei diversi prodotti esposti, al fine di favorire un contatto diretto tra il prodotto e il consumatore;

– distribuire il materiale illustrativo relativo a:

o i principi fondamentali del processo produttivo;

o le principali caratteristiche qualitative dell’olio extravergine di oliva, sia in termini di sana alimentazione, sia in termini di peculiarità organolettiche;

o i principali elementi distintivi degli oli monovarietali e della DOP Terra di Bari;

o gli elementi a garanzia degli oli contenuti (sistema di rintracciabilità certificazioni, strumenti innovativi di verifica);

o le nozioni di base relative all’etichettatura dell’olio di oliva.

Ai visitatori più interessati sono stati offerti dei box contenenti campioni di olio extravergine di oliva
con la relativa carta degli oli.

In occasione dell’OLIO OFFICINA FOOD FESTIVAL di Milano, abbiamo organizzato una “lezione” per i piccoli visitatori, nella quale, in collaborazione con l’Associazione Italiana Cuoche a Domicilio, abbiamo proiettato e spiegato il video girato nel frantoio, regalato l’opuscolo prodotto e “giocato” con l’olio extravergine ed alcuni componenti alimentari.
All’uscita della lezione, i bambini ed i loro genitori si sono avvicinati allo stand chiedendo ulteriori informazioni su quanto appena visto.
Altresì una recensione giornalistica fatta sul nostro opuscolo per bambini, ha suscitato l’interesse di utenti privati, istituzionali (Regioni, Istituti Scolastici etc.), operatori di settore nazionali ed esteri (Irlanda, Grecia, Germania) che ne hanno fatto richiesta.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.