Economia

I mille volti di Lunelli

Marketing. Ecco come si muove un grande gruppo del vino, per valorizzare il proprio lavoro senza mai trascurare gli elementi cardine che ogni realtà aziendale operante in agricoltura dovrebbe in realtà tener sempre in grande considerazione. Tutto ruota su sostenibilità, eleganza e longevità

Olio Officina

I mille volti di Lunelli

Quando dici Lunelli pensi subito a Ferrari. La storica famiglia che ha lanciato Trentodoc, con bollicine che non sono da meno per eccellenza a quelle francesi, in realtà è apprezzata anche per i vini fermi. E non si fermano al solo Trentino, con la caratteristica viticoltura di montagna. I Lunelli sono presenti con altre proprietà in Toscana , sulle colline pisane, e in Umbria, nell’area della DOCG Montefalco.

Queste tre aree, tutte a forte e apprezzata vocazione enologica, sono ora riconducibili e ricoscibili nell’unico marchio di Tenute Lunelli. E’ stata una decisione ispirata alla chiarezza e alla semplificazione, frutto di un lungo percorso che si è sviluppato nel tempo: negli anni Ottanta in Trentino, poi nei primi anni Duemila in Toscana e Umbria. Ora c’è anche il nome Lunelli sulle etichette delle tre Tenute. Tenute Lunelli comprende le tenute Margon, Podernovo e Castelbuono.

Per tutte le produzioni, le parola chiave sono tre: sostenibilità, eleganza e longevità. Rispetto del territorio, valorizzazione di identità e tradizione dei singoli luoghi e nondimeno il forte senso di responsabilità verso l’ambiente in cui nascono i vini.

La sostenibilità ha implicato la conversione al biologico. Ora lavorano sulla naturale fertilità del terreno, prevedendo per la difesa solo elementi naturali. Non c’è mai fretta, il tempo fa la sua parte. Per questo, senza dover correre come corre il mondo, i nove vini delle Tenute Lunelli hanno assunto una nuova identità stilistica, ricorrendo alla simbologia delle fasi lunari.

“Questo progetto – afferma in una nota l’amministratore delegato Matteo Lunelli – è coerente con il nostro obiettivo di costituzione di un Gruppo dell’eccellenza del bere italiano. Vogliamo affiancare al Ferrari Trentodoc realtà che ne condividano i valori e che ci permettano di raccontare la varietà di territori che è la grande ricchezza del vino italiano. Rispetto per il territorio e attenzione alla sostenibilità sono oggi valori comuni a tutti i nostri marchi”.

Il Gruppo Lunelli comprende, oltre alle Tenute e a Ferrari, una distilleria, Segnana, un’acqua minerale, Surgiva, e uno storico marchio del Prosecco Superiore quale Bisol. Il progetto delle Tenute Lunelli è stato presentato ufficialmente a Roma il 3 settembre, nel palcoscenico del Circolo Canottieri Aniene.

La foto di apertura, con la veduta della vigna di Villa Margon, come pure le immagini della galleria fotografica, sono state gentilmente fornite da Anna Bertolini

Iscriviti alle
newsletter