Economia

L’evoluzione del marchio Turri

Conosciamo i loghi delle aziende olearie italiane? Trascorrono gli anni e inevitabilmente si interviene anche sui loghi aziendali, con modifiche che ne perfezionano il segno distintivo. L’azienda olearia di Cavaion Veronese è stata fondata nel 1951 da Giancarlo Turri, ed è tuttora tra le più rappresentative dello scenario italiano

L. C.

L’evoluzione del marchio Turri

Un logo è la migliore carta da visita di un’azienda. Rappresenta il simbolo chiave ed è costituito da una rappresentazione grafica nella quale compare in evidenza il nome dell’azienda.

Nulla può essere lasciato al caso. Individuare il logo giusto è determinante per il successo di un marchio aziendale, giacché consente di riconoscere l'azienda proprio attraverso il logo.

Nulla però resta eterno, inevitabilmente i loghi subiscono nel tempo delle modifiche, non sempre sostanziali.
Ed ecco come si è evoluto il marchio dei Fratelli Turri, azienda veneta di Cavaion Veronese, dal 1951 anno della fondazione con Giancarlo Turri, figlio di Mario, castaldo di una grande azienda con frantoio e cantina collocata nella Valpantena.

All’inizio l’attività principale era incentratta sulla molitura delle olive e la conseguente vendita dell'olio sfuso, fino a quando, giunti verso la fine degli anni Cinquanta, iniziarono a essere poste in commercio le prime bottiglie di olio extra vergine di oliva a nome Turri.

La grande svolta negli anni Ottanta, quando iniziarono a collaborare, al fianco del padre, anche i figli Mario, Laura, Luisa e Giovanni, i quali ancora oggi continuano a portare avanti un’attività che è diventatta sempre più importante e incisiva sul mercato internazionale, senza perdere la connotazione e lo spirito di azienda familiare.

Iscriviti alle
newsletter