Economia

L’olio Halal, e l'olio antireuma

Ancora un focus sulla rassegna stampa internazionale, per restare aggiornati. Altri argomenti sono stati oggetto di interesse questa settimana: in ambito economico, per scandagliare le nuove opportunità derivanti dall’extra vergine prodotto in conformità con la dottrina islamica; e in ambito salutistico, in merito agli esiti di uno studio giapponese dell’Osaka City University, intorno agli effetti dell’olio su pazienti affetti da artrite reumatoide

Mariangela Molinari

L’olio Halal, e l'olio antireuma

Poter avvalersi della certificazione Halal, per esempio, attestante che un dato prodotto è conforme alla dottrina islamica, potrebbe aprire all’olio extra vergine di oliva le porte di oltre 1.600 milioni di potenziali consumatori. Lo leggiamo su Aovero che, stimando in 2.600 milioni la popolazione di fede musulmana nel 2050, ha individuato questo interessante bacino, tenuto conto che numerosi Paesi a maggioranza islamica stanno conoscendo una crescita economica superiore a quella della media mondiale (5,4% contro 3,6%). Secondo l’Organizzazione per la cooperazione islamica (OIC), inoltre, si tratta di aree con una popolazione piuttosto giovane e in cui sta emergendo con forza una classe media sempre più attenta al consumo di prodotti salutari e di qualità, com’è, per l’appunto, l’olio evo. Poter proporre, dunque, un prodotto con questa certificazione (che riguarda sia la materia prima sia i macchinari e le tecniche produttive) può rivelarsi strategico.

Su Olive Oil Times, infine, vengono riportati gli esiti di uno studio giapponese, condotto dal 2010 al 2017 da Matsumoto et al. dell’Osaka City University su 208 pazienti affetti da artrite reumatoide e 205 volontari sani come gruppo di controllo. L’obiettivo? Individuare quale alimento della dieta mediterranea aiuti maggiormente a combattere questa patologia. La ricerca, pubblicata su Clinical Nutrition, ha individuato il fattore chiave negli acidi grassi monoinsaturi, come quelli contenuti nell’olio di oliva. Il loro intake, infatti, era decisamente inferiore nei pazienti affetti da artrite reumatoide rispetto a quello del gruppo di controllo.

La foto di apertura è di Luigi Caricato, ambientata tra i padiglioni di Expoliva

Iscriviti alle
newsletter