Economia

Olio Officina Anteprima 2018

L’olio, prima ancora di essere merce, è cultura. Appuntamento a Gallipoli, nelle sale del castello, sabato 22 dicembre, con tema trainante “Ripartire dal futuro”. Con l’occasione sarà presentata l’ottava edizione di Olio Officina Festival, in programma a Milano dal 31 gennaio al 2 febbraio 2019, e una mostra dedicata all’olio lampante. Con un dibattito su cosa succederà all’olivicoltura pugliese in seguito alla devastazione del paesaggio e dell’economia a opera di un batterio, la Xylella, che appare invincibile

Olio Officina

Olio Officina Anteprima 2018

L’olivicoltura e l’elaiotecnica non verranno mai meno. Forse. Ma cosa succede quando l’unica strada obbligata per affrontare un presente incerto e dalle tinte fosche è approdare in largo anticipo nel futuro? 

Al Castello di Gallipoli, in provincia di Lecce, sabato 22 dicembre 2018, con ingresso libero, prende corpo una iniziativa di Olio Officina in collaborazione con il Cnr Ibam, Istituto per i Beni archeologici e monumentali, e Orione Comunicazione. Un appuntamento da non perdere per quanti hanno cuore al cultura dell'olio.

IL PROGRAMMA

L'inizio dei lavori è per le ore 9.30, con il saluto e l'introduzione del Sindaco di Gallipoli, nonché presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva. E a seguire sul tema "Cos’è il futuro. Cosa significa ripartire dal futuro", introducono l’evento Luigi Caricato, direttore di Olio Officina Festival, e l'architetto Antonio Monte, ricercatore del Cnr-Ibam, Istituto per i Beni archeologici e monumentali. E, a seguire, il programma che entra nel vivo di Olio Officina Anteprima.

L’olio, prima ancora di essere merce, è cultura. Il progetto Olio Officina Festival

La presentazione della ottava edizione del grande happening in programma a Milano dal 31 gennaio al 2 febbraio 2019 

Luigi Caricato

 

Lampante. Gallipoli città dell’olio

L’annuncio della mostra che si svolgerà a Gallipoli da aprile a novembre 2019

Luigi Orione Amato, direttore di Orione Comunicazione

Raffaella Zizzari, architetto

Antonio Monte, ricercatore del Cnr-Ibam, Istituto per i Beni archeologici e monumentali

 

Dopo la Xylella. Cosa succederà all’olivicoltura pugliese in seguito alla devastazione del paesaggio e dell’economia a opera di un batterio che appare invincibile

Dibattito a più voci a cura di Luigi Caricato, direttore di Olio Officina

Partecipano:

Franco Antonio Mastrolia, docente di Storia Economica presso la Facoltà di Economia dell’Università del Salento 

Giuseppe Mauro Ferro, accademico ordinario dei Georgofili

Benedetto Accogli, presidente Cia Salento

Maurizio Cezzi, presidente Confagricoltura Lecce

Giovanni Melcarne, presidente del Consorzio olio Dop Terra d’Otranto

Conclusioni

Dario Stefano

Senatore della Repubblica Italiana

Iscriviti alle
newsletter