Economia

Quale agricoltura

Il consueto appuntamento con il Rapporto sull'agricoltura del Mezzogiorno, a cura di Svimez e Ismea, ci spinge a una serie di riflessioni. La prima delle quali ci porta a chiedere una decisiva svolta, con indagini che non si fondino più soltanto su studi statistici, ma su indagini qualitative capaci di farci capire i veri processi reali

Alfonso Pascale

Quale agricoltura

Sarebbe utile un bel dibattitto sulle performance delle agricolture del Mezzogiorno negli ultimi anni. Però con una lettura critica degli studi e, soprattutto, delle esperienze concrete.

Le statistiche dovrebbero solo costituire una premessa delle indagini socio-economiche e non l'unica fonte, se vogliamo farci un'idea più precisa della realtà.

Ci vorrebbero indagini qualitative molto estese per capire veramente i processi reali. Ma il convento, purtroppo, ci passa solo studi statistici e qualche variopinto e brillante articolo sociografico, ma non indagini qualitative sociologiche e socio-economiche. E con questi limiti dobbiamo fare i conti.

Intanto, non limitiamoci a leggere i comunicati stampa ma studiamo per bene i documenti, come il lavoro statistico e sociografico della Svimez e dell'Ismea che potete leggere cliccando QUI

La foto di apertura è di Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter