Economia

Quest’olio è Coltofranto

I concept della quinta edizione del Premio Le Forme dell’Olio. Il marchio nasce dalla necessità di rappresentare un nuovo prodotto di particolare pregio all’interno della produzione dell’Oleificio Toscano Morettini. Il progetto è stato curato dall'agenzia di comunicazione Studio Astra di Arezzo, Art Director Elena Nepi, con la ricerca di un design moderno, a partire dalla scelta del font e dall’utilizzo “creativo” della disposizione delle lettere (2. continua)

Olio Officina

Quest’olio è Coltofranto

Trascorsi alcuni mesi dalla premiazione avvenuta nel corso di Olio Officina Festival, lo scorso 2 febbraio 2018, riprendiamo, da questa settimana, un percorso di valorizzazione delle varie aziende premiate, le quali ci racconteranno in prima persona i concept che stanno dietro alle loro bottiglie d’olio. Iniziamo con l’Oleificio Toscano Morettini e il loro "Coltrofranto", un olio extra vergine di oliva 100% italiano ottenuto dalla spremitura a freddo di olive verdi raccolte e immediatamente frante. Nel sito aziendale riguardo a "Coltofranto"si legge che viene conservato sotto azoto, in cisterne di acciaio inox, ed è caratterizzato da una bassa acidità e un'alta carica polifenolica. Quest’olio - si legge - soddisfa il requisito richiesto con una concentrazione superiore a 250mg/Kg di idrossitirosolo, tirosolo, oleuropenia e loro derivati. Il profilo sensoriale? Così viene descritto dall'Oleificio Toscano Morettini: dal fruttato intenso con amaro e piccante equilibrati. Viene consigliato per condire a crudo qualsiasi pietanza preparata con ingredienti di alta qualità. Il requisito richiesto - si legge - con una concentrazione superiore a 250mg/Kg di idrossitirosolo, tirosolo, oleuropenia e loro derivati.

COLTOFRANTO 

Menzione d'onore nella categoria "oli da scaffale", Premio Le Forme del'Olio 2018

Il progetto è stato curato dall'agenzia di comunicazione Studio Astra di Arezzo, Art Director Elena Nepi, con la ricerca di un design moderno, a partire dalla scelta del font e dall’utilizzo “creativo” della disposizione delle lettere. 

La “T” rovesciata intende rappresentare il frantoio e quindi il concetto stesso di oliva colta - interpretata dalla “O” - e immediatamente franta. 

Il gioco delle lettere è ripreso nel pattern di sfondo che si unisce alla grafica, rifinito a lucido nero su nero in linea con un’idea di graphic design attuale ed elegante.

Accompagna il marchio una striscia verde, segno dell’immediato passaggio al frantoio: è qui che nasce il “Coltofranto”.

LEGGI ANCHE

Forme dell’olio 2018, i premiati

I CONCEPT

1. Riserva del Presidente, Coricelli

 

La foto di apertura è di Gianfranco Maggio

Iscriviti alle
newsletter