Economia

È Simone Padovani il neo presidente del Consorzio dell’olio Dop Garda

Rinnovato il Consiglio di amministrazione, con la conferma alla vicepresidenza di Andrea Bertazzi e la presidente uscente, Laura Turri, che prosegue il proprio impegno nel ruolo di consigliere. “Lavoreremo per imprimere ancor più forza e visibilità al nostro extra vergine a marchio Dop, già ai vertici qualitativi della produzione olivicola italiana, consapevoli  che potrà crescere ancora di più in termini di Brand awareness”, ha dichiarato Padovani. Tutti i nomi del nuovo direttivo

Olio Officina

È Simone Padovani il neo presidente del Consorzio dell’olio Dop Garda

È stato ufficializzato mercoledì 30 marzo 2022 il nuovo Consiglio d’Amministrazione del Consorzio di tutela dell’olio Garda Dop.

Alla presidenza è stato eletto all’unanimità l’Avv. Simone Padovani, riconfermato alla  vicepresidenza Andrea Bertazzi. 

Simone Padovani, classe 1972, esercita la professione di avvocato ed è socio dell’Azienda Agricola  di famiglia, Pollicce Sas di Affi.  

Dal 2006 ricopre il ruolo di Consigliere nel Consorzio; giunto al suo quinto mandato, guiderà il  Consorzio per il prossimo quadriennio.  

Una sfida che Padovani affronterà all’insegna del servizio ai soci: «Certamente il mio mandato sarà  nel segno della continuità – commenta l’Avv. Padovani - Ringrazio della fiducia accordatami da tutti  i Consiglieri e ricevo con onore il testimone lasciatomi da Laura Turri che ha, sino ad oggi,  egregiamente guidato il Consorzio Garda Dop facendolo letteralmente “fiorire” ed annoverare tra le  dieci Dop più importanti d’Italia e che, comunque, proseguirà il suo impegno nel Consorzio in qualità  di Consigliere.

Auspico, insieme al nuovo Consiglio nominato, di consolidare tale primato in onore  dei produttori che, di fatto, con i loro sacrifici supportano il Consorzio per amore di questo prezioso  prodotto, quale è l’Olio Garda Dop, coltivato su un territorio fantastico che si snoda su tre Regioni che si affacciano sul Lago di Garda (Lombardia, Trentino e Veneto).

Al mio fianco ci sarà anche  Andrea Bertazzi, titolare dell’azienda Il Roccolo di Polpenazze del Garda, riconfermato  Vicepresidente.

Le priorità di questo nuovo Consiglio di Amministrazione saranno la tutela del  marchio Olio Garda Dop e la valorizzazione della produzione olearia Dop del lago di Garda ma  lavoreremo per imprimere ancor più forza e visibilità al marchio Olio Garda Dop, un prodotto già ai  vertici qualitativi della produzione olivicola italiana ma che potrà crescere ancora molto in termini  di “Brand awareness”».

«Il momento storico che stiamo vivendo chiama tutti ad un forte impegno nella difesa e nella promozione dei nostri prodotti più tipici, quali parte fortemente trainante e identitaria della produzione agroalimentare e quindi di tutta la nostra economia. Mi congratulo con Simone Padovani per l’incarico al vertice del Consorzio di tutela Olio del Garda Dop, certo che, anche grazie all’esperienza già maturata in seno al consiglio, saprà affrontare anche questa sfida».

Così il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, esprime le sue felicitazioni per l’elezione di Simone Padovani, socio dell’azienda di famiglia nel Veronese, a presidente del Consorzio di Tutela Olio del Garda Dop.

«Il Veneto è una delle tre regioni che si affacciano sul Garda e nelle quali si ricava l’olio, tra i più apprezzati e affermati di tutta la produzione olearia nazionale – aggiunge il Governatore -. Chi assume la guida del consorzio, è chiamato a operare per consolidarne le posizioni, il nome, e la qualità che è leader nel settore olivicolo. Insieme alle congratulazioni, all’avvocato Padovani auguro buon lavoro”».

Il nuovo direttivo

Simone Padovani – Presidente

Andrea Bertazzi – Vicepresidente

Alberto Andreasi - Consigliere

Giovanni Avanzi - Consigliere

Claudio Benigno Barzoi - Consigliere

Roberto Denti - Consigliere

Alessandra di Canossa - Consigliere

Valentino Lonardi - Consigliere

Rita Rocca - Consigliere

Ruffato Marco - Consigliere

Laura Turri - Consigliere

Paolo Venturini - Consigliere

Corrado Viola - Consigliere

Il Consorzio di Tutela olio Garda Dop

Il consorzio riunisce gli olivicoltori, i molitori e i confezionatori che operano all’interno della zona di  produzione Garda Dop e li supporta nella loro attività dal punto di vista tecnico e promozionale. 

La principale attività del Consorzio di Tutela, riconosciuto dal Ministero per le Politiche Agricole  Alimentari e Forestali nel 2004, oltre alla tutela e alla promozione del prodotto, è l’assistenza e il  supporto ai soci in tutte le pratiche necessarie all’ottenimento della certificazione, dalla raccolta  all'imbottigliamento.

La dicitura “Garda Dop”, infatti, può essere inserita in etichetta dai soli  produttori della filiera che hanno rispettato il disciplinare di produzione e il relativo piano dei  controlli.

In apertura, Avv. Simone Padovani

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter