Mondo

Il mondo dello sport scende in campo per promuovere l’olio extra vergine di oliva

Sei video per sei atleti: la toscana Alice Volpi, l'abruzzese Paolo Nicolai, la campana Irma Testa, il ligure Stefano Luongo, il pugliese Vito Dell’Aquila e la romana Martina Centofanti. Con loro prende il via la campagna promozionale “Olio su tavola. I capolavori dell’extra vergine”, iniziativa congiunta di Coni, Ismea e Ministero delle Politiche agricole

Olio Officina

Cento anni di Confagricoltura

Sarebbe stata la grande casa dell'agricoltura italiana, alla pari delle sue consorelle di altri grandi paesi europei, se nel 1944, appena ricostituitasi con un ordinamento democratico dopo la fase corporativa del ventennio fascista, non avesse subito una insidiosa scissione per iniziativa della Dc. A sostenerlo uno dei più autorevoli sudiosi del mndo agricolo

Alfonso Pascale


I migliori extra vergini del Milan International Olive Oil Award

Gli oli della prima edizione del MIOOA sono stati selezionati dagli assaggiatori professionisti dell’Onaoo e successivamente sottoposti al giudizio di altre tre giurie, quella degli operatori Horeca, dei giornalisti e dei consumatori. Sono stati assegnati pertanto i bicchieri platino, oro, argento e bronzo, con un premio speciale per i più votati dalle rispettive giurie. Ecco, nel dettaglio, i risultati

Olio Officina


Oddio, cosa è successo in Puglia?

E, soprattutto, cosa accadrà ora che le elezioni le ha vinte proprio chi ha penalizzato l’agricoltura e la sua economia. Come è stato possibile che gli imprenditori del settore non si siano curati di se stessi e delle proprie attività. C’è da sperare in un futuro diverso rispetto al passato malgoverno di Emiliano?

Olio Officina


Cosa succederà all’agricoltura pugliese dopo le elezioni? La parola a Raffaele Fitto

Sarà istituito un nuovo e moderno Assessorato all’Agroalimentare e, in tale prospettiva, l’intenzione è di affrontare la riorganizzazione della macchina amministrativa, “da rivoltare come un calzino”, perché vi è necessità di un riferimento all’altezza delle aspettative. Si incentiveranno produttività, sostenibilità economica, ambientale e sociale, nonché l’innovazione, la formazione, le reti e i territori

Olio Officina


La seconda delle due grandi divisioni che dilaniano l’Unione europea

I piccoli e i grandi. Al Consiglio Europeo i piccoli Paesi del nord (Paesi Bassi, Austria, Danimarca, Svezia, Finlandia) hanno animatamente discusso con i Paesi del sud (con la Germania come cerniera). Cosa accade? Accade che al contrario degli Usa, nell’Ue la logica confederale si è istituzionalizzata in un organismo esecutivo (il Consiglio europeo), con il risultato di offuscare e ostacolare il processo decisionale

Alfonso Pascale


Iscriviti alle
newsletter

L’olio tunisino somiglia alla nafta. Cresce in Italia l’onda razzista

Anche i rappresentanti delle Istituzioni hanno iniziato a prendere di mira gli oli extra vergini di oliva esteri. Stupisce questa nuova tendenza denigratoria, anche perché il made in Italy non acquisisce maggiore valore screditando le altrui produzioni. A sostenere l’infelice giudizio, tanto assurdo quanto deprecabile, non è stato l’incauto uomo della strada, ma il governatore della Regione Campania De Luca

Luigi Caricato


L’esordio sulla scena internazionale di Women in Olive Oil

Il tutto è partito il 30 aprile 2020, su Facebook. A concepire questo gruppo social è stata Jill Myers, a Charlottesville, in Virginia. E ora è un fenomeno internazionale, diventando un movimento internazionale che coinvolge circa 900 donne di oltre 40 paesi. Sono quattro i punti fermi su cui fanno perno: comunità, coesione, lavoro di gruppo e stabilità sociale. Cosa sucederà ora?

Maria Carla Squeo


L’addio a Giuseppe Fontanazza

Per molti è stato un solido punto di riferimento, studioso degli olivi tanto apprezzato da alcuni quanto inviso ad altri. Succede sempre così, in Italia: o si è da una parte, o si è dall’altra. Resta un personaggio che ha lasciato molto al Paese, sicuramente un innovatore e un uomo di cultura

Luigi Caricato


Un innovatore dell’olivicoltura italiana

È stato un innovatore dell’olivicoltura italiana. Fin dagli anni ’70 aveva cominciato a sperimentare e a promuovere nuovi sistemi di coltivazione intensiva e di meccanizzazione integrale degli oliveti. Il cordoglio per la morte del professor Giuseppe Fontanazza da parte del professor Eddo Rugini e del gruppo che ha collaborato con chi si è impegnato in maniera infaticabile a selezionare e brevettare nuove varietà di olivo

Olio Officina