Mondo

Anche la tecnologia agricola diventa più sostenibile

In una conferenza web europea che unisce i costruttori di macchine agricole europei del Cema, si è stabilito che investire in tecnologia e innovazione sia il modo migliore per arrivare a produrre cibo a sufficienza, di qualità, e nel pieno rispetto per l’ambiente.Per tale obiettivo `de fondamentale stabilire un approccio olistico

Marcello Ortenzi

Anche la tecnologia agricola diventa più sostenibile

I costruttori di macchine agricole europei (Cema) hanno discusso di recente, lo scorso 14 aprile, sul posizionamento del settore per realizzare il Green Deal europeo.

“Seeding the future of sustainable farming” il titolo dell’incontro, (Seminare il futuro dell'agricoltura sostenibile), per valutare come l’Unione Europea può favorire l’adozione di tecnologie per realizzare un’agricoltura più digitale e più verde per produttori di tutti i settori connessi alla tecnologia agricola e di qualsiasi dimensione.

Presenti i rappresentanti dell’Unione Europea, dei giovani agricoltori, di aziende dei settori agro-meccanica e fertilizzanti e di associazioni di categoria che si sono confrontati in due diversi panel.

Nel primo si è parlato di come le macchine agricole avanzate, l’agricoltura di precisione e le soluzioni digitali possano aiutare un’agricoltura innovativa e aiutare gli agricoltori nell’adozione di un’agricoltura più sostenibile.

Nel secondo si è valutato se nei piani strategici nazionali debba prevalere la frammentazione o la condivisione, se gli eco-schemi consentiranno un’accelerazione degli investimenti in tecnologie avanzate e se la nuova Pac preserverà la resilienza dell’agricoltura europea.

Un Forum, in due diverse sessioni, ha discusso di nuove tecnologie per un’agricoltura connessa e più intelligente, e di condizioni chiave per la diffusione di queste nuove tecnologie per un’agricoltura sostenibile.

Strumenti digitali, moderne macchine agricole, combustibili alternativi, sistemi di gestione dei dati aziendali e soluzioni robotiche sono stati in conclusione considerati i motori che dovrebbero consentire all’agricoltura europea di affrontare la doppia sfida di produrre cibo di qualità sufficiente ma proteggendo la natura e salvaguardando la biodiversità.

Per il presidente del Cema Thierry Krier, “con gli ambiziosi obiettivi del Green Deal in un orizzonte non così lontano, sostenere gli agricoltori nell’adozione di tecnologie di agricoltura digitale e di precisione si pone come una priorità chiave per il settore agricolo in generale e per la società nel suo insieme”.

In sintesi, per costruire una nuova era sostenibile per il settore agricolo appare fondamentale stabilire un approccio olistico maggiormente determinato e mantenere un dialogo costruttivo tra le imprese, le associazioni, agricoltori e stakeholder istituzionali.

TAG: Cema

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter