Mondo

La cura del design per gli oli siciliani

Il Premio “Miglior immagine” Morgantinon 2022 ha avuto i suoi vincitori e il direttore di Olio Officina, Luigi Caricato, ne ha scritto le motivazioni. Vincitrice assoluta, l’azienda agricola Guardì, con l’olio “Chiuddia”; a seguire la Società Agricola Vernèra, di Spanò, con l’olio Le terre di Vito; e i Frantoi Covato, con gli oli A Turri Dop e A Turri Igp

Olio Officina

La cura del design per gli oli siciliani

Il Premio Morgantinon è ormai un solido punto di riferimento per la Sicilia. Ogni anno il concorso seleziona i migliori extra vergini di oliva.

Novità di questa edizione è l’aver introdotto per la prima volta la sezione “Miglior immagine”. E così, dal giudizio espresso dalla giuria composta da Luigi Caricato - scrittore, oleologo, autore di diversi volumi dedicati all’olio extra vergine di oliva, nonché direttore di Olio Officina – dal presidente della Fondazione Italiana Sommelier Paolo Di Caro, da Andrea Castagna e Morena Assenza Parisi dell’agenzia Mas Comunication si è aggiudicato il primo posto l’olio Chiuddia, dell’Azienda Agricola Alessandro Guardì di Casteltermini; a seguire, al secondo posto, la Società Agricola Vernèra, di Spanò, con l’olio Le terre di Vito, azienda con sede a Buccheri; mentre, al terzo posto, vi sono gli oli 'a Turri Dop e 'a Turri Igp di Frantoi Covato di Ragusa.

 

GLI OLI DALLA MIGLIORE IMMAGINE 

Azienda agricola Guardì, Chiuddia

C’è un grande impatto visivo. Si coglie subito la freschezza e modernità dello stile grafico. Osservando la bottiglia di olio extra vergine di oliva Chiuddia si comprende bene il messaggio che l’azienda Guardì ha inteso lanciare attraverso un design molto curato e dinamico. Grande chiarezza, immediatezza ed efficacia. Non ci sono soltanto le indicazioni merceologiche di rito, ma una storia ben delineata, utilizzando ogni possibile spazio dell’etichetta. La bottiglia, abbigliata ad arte, secondo uno stile visual molto innovativo, reca segni grafici che invitano a curiosare e leggere ogni minimo dettaglio.

Società agricola Vernèra, Le Terre di Vito

C’è eleganza, finezza, perfezione. Non vi è particolare che non si noti, espresso sempre con classe e con il giusto equilibrio, già a partire dalla scelta di una carta avorio molto pregiata e dalla piacevole sensazione che si percepisce in tutta la sua evidenza al tatto. Alcuni elementi sono in rilievo e creano suggestivi riflessi, oltre a una gradevole percezione nell’estetica complessiva. La bottiglia, signorile e insieme ergonomica, è abbigliata in modo esemplare, a partire da una grafica ben coordinata, corredata da illustrazioni e decorazioni che la rendono unica e originale nel panorama oleario odierno.

Frantoi Covato, 'a Turri Dop, 'a Turri Igp

C’è un tocco di classicità e uno stile essenziale e raffinato, che si delinea già a partire da una scelta saggia nel ricorso a differenti colori utilizzati per distinguere le diverse referenze di olio extra vergine di oliva. La carta pregiata, dalla piacevole sensazione tattile, il coordinamento tra etichetta e capsula, unitamente a una bottiglia ergonomica ed elegante, rendono le bottiglie assimilabili a un prodotto di qualità e ben vestito.

Il premio Morgantìnon è una iniziativa dall’Ente di Sviluppo Agricolo attraverso la propria Sezione Operativa periferica di Assistenza Tecnica, Sopat, di Valguarnera, in collaborazione con il Libero Consorzio Comunale di Enna e il Comune di Aidone. 

 

TAG: design, Sicilia

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter