Mondo

Si cercano giovani per il progetto Innolitec del Crea sull'innovazione della filiera olio da olive

È stata bandita una borsa di studio di dodici mesi rivolta a giovani laureati in Scienze agrarie, Scienze biologiche, Scienze naturali o titoli equipollenti. 

Olio Officina

Si cercano giovani per il progetto Innolitec del Crea sull'innovazione della filiera olio da olive

Il Progetto INNOLITEC verte sulla tematica Innovazione della filiera olive da olio. Il Crea, acronimo di Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria, cerca neolaureati con esperienza professionale acquisita in enti pubblici sulla spettroscopia FT-NIR, sulla biochimica e sulla microbiologia e sulla biologia molecolare in piante di interesse agrario. Con conoscenza delle tecniche di analisi statistica dei dati e bioinformatica di base, e conoscenza della lingua inglese scritta e parlata.

La borsa di studio di cui al presente bando avrà la durata di mesi dodici e non potrà essere prorogata e/o rinnovata e in ogni caso la durata stabilita non può essere superiore alla data di scadenza del progetto di ricerca nel cui ambito è prevista. La durata della borsa di studio non potrà comunque eccedere complessivamente i 35 mesi.

L’importo complessivo della borsa di studio è determinato in euro 13.824,00 al lordo delle ritenute fiscali previste per legge a carico del borsista e sarà erogato in rate mensili posticipate.

Le spese per gli spostamenti, comprese quelle di viaggio sostenute dal borsista, saranno rimborsate esclusivamente previa presentazione di idonea documentazione probante sulla base della normativa vigente.

Per quanto riguarda i rischi da infortuni e responsabilità civile, il Crea provvede alla copertura assicurativa.Il conferimento della borsa di studio è subordinato all’iscrizione degli importi nei pertinenti capitoli di bilancio del Crea-Centro di ricerca Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura, sede di Rende (Cosenza).

LEGGI E SCARICA CLICCANDO QUI IL BANDO

Il modulo per la domanda della Borsa di studio è scaricabile cliccando QUI

In apertura, un terrazzamento di olivi nell'areale del Garda. Foto del Consorzio di tutela dell'olio Dop Garda

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter