Esperienze pagina 5 di 22

Le olive Taggiasche di Giuseppe Boeri

SAGGI ASSAGGI. In salamoia, oppure denocciolate sott'olio extra vergine di oliva, oppure nella versione pasta di olive. Nell’areale della Riviera di Ponente l’oliva è solo lei: la Taggiasca

Silvia Ruggieri


Dalle bottiglie d’olio nelle cappelliere all'universo mondo

LO PRODUCO, LO RACCONTO. Alla fine degli anni ‘80 l’olio rimandava soltanto alla Toscana e alla Liguria, poi però qualcosa stava lentamente cambiando. Ci siamo affacciati sul mercato con una scommessa: cercare il valore aggiunto dell'olio, mettendo in evidenza la qualità. Tutti a chiederci cosa fosse quel liquido meravigliosamente profumato, piacevolmente piccante. Nessuno aveva mai assaggiato un olio siciliano. Rimasero tutti incantati. Tutti sembravano volerlo

Natalia Ravidà


In Sardegna si può fare industria green preservando il territorio

Si può fare imprenditoria anche con la cultura del “senza”: niente petrolio, niente inquinanti, niente veleni. È il caso di Edizero, che mette attenzione alla gestione e al riciclo dei rifiuti in modo da produrre merci che a fine vita non diventino rifiuti. L’obiettivo è chiaro: in altre parole, le merci non devono diventare un problema per chi verrà dopo

Marcello Ortenzi


I "Cuori di carciofo" di BioOrto

SAGGI ASSAGGI. La bontà all’assaggio è garantita dal prodotto fresco, che si avverte chiaramente a partire dalla croccantezza, dalla sapidità conferita dal  pepe e dalle foglie di alloro, e soprattutto da una buona base costituita da un ottimo olio extra vergine da olive Peranzana e da olive Ogliarola garganica

Luigi Caricato

Buono a sapersi. Perché a volte il tonno ha un sapore disgustoso di mare?

Il tonno sottolio in scatola, ma anche quello in vetro, presenta a volte un sapore sgradevole. Capita molto spesso, soprattutto con i prodotti in offerta, i quali con ogni probabilità vengono posti in vendita quando capitano lotti mal riusciti da smaltire. Ci sono soluzioni al problema? Cosa fare in tal caso? Ma soprattutto, da cosa dipende? Lo abbiamo chiesto all’esperto Francesco Bruzzo

Olio Officina


Stoccafisso "Antica Genova"

RICETTA OLIOCENTRICA. La proposta di Marco Chichizola, chef del The Lord Nelson di Chiavari, in Liguria, in provincia di Genova. In una terra di olivi non poteva certo mancare un’attenzione qualificata agli oli ricavati dall’oliva, in particolare a quelli con denominazione di origine protetta Dop Riviera Ligure.  Il locale, arredato con grande charme, si affaccia sul mare

Olio Officina


PleniOlio

SAGGI ASSAGGI. A mettere in commercio queste praline è l’azienda agricola Agostino Tortora, con il marchio Il Quadrato delle Rose. L’olio è quello prodotto in Puglia, ad Andria: un puro olio extra vergine da olive Coratina

Maria Carla Squeo


Condireste la vostra insalata con l'olio di vaselina? Ci sono dietologi che lo consigliano

In questi tempi strani può accadere di tutto, perfino di ricevere istruzioni insolite se non proprio imbarazzanti. Eppure accade. Per chi non lo sapesse, si tratta di un olio conosciuto anche con il nome di paraffina, un olio minerale derivante dal petrolio

Olio Officina

Manzo all’olio alla Rovatese

RICETTA OLIOCENTRICA. A proporla è il vignaiolo e olivicoltore Andrea Bertazzi, dell'Azienda Agricola Il Roccolo, di  Polpenazze del Garda, dove ha sede anche un luogo di ristoro agrituristico. Si tratta di una tipica preparazione della cucina bresciana. Al centro l'olio Dop Garda

Olio Officina


Le salse, tante e diverse, di Antico Colle Fiorito

SAGGI ASSAGGI. Ognuna di queste salse prodotte da Roberta Maccioni non è solo ottenuta da materie prime aziendali genuine, ma è anche frutto di un ottimo lavoro di studio e ricerca

Maria Carla Squeo


I limoncini all'olio extra vergine di oliva "Solivo"

RICETTA OLIOCENTRICA. Una proposta molto adatta nei giorni delle festività, per molti versi consolatoria in questi tempi complessi di emergenza sanitaria. Le indicazioni ci vengono fornite dalle sorelle Elisabetta e Gabriella Gabrielloni e dalla loro cugina Sonia. Si parte dalll'olio prodotto dal Frantoio Gabrielloni a Recanati e, quando torneremo alla vita di sempre, si potranno gustare direttamente nell'Agriturismo (con ristorante) “Al crepuscolo”

Olio Officina


È stato presentato il settimo Rapporto 2019 sullo stato delle foreste toscane

Vengono tra l’altro enunciate le “azioni prioritarie” da sviluppare. La Regione Toscana, riconoscendo la multifunzionalità del bosco, individua nel proprio patrimonio forestale, che rappresenta oltre il 50% della superficie regionale, una risorsa strategica per il miglioramento della qualità della vita e dell’ambiente

Marcello Ortenzi

Spaghettone fresco, aglio di Lautrec, olio Dop Monti Iblei

LA RICETTA OLIOCENTRICA. Lo chef Antonio Minuti, attivo prima della prima ondata del Covid-19 al Bottles di Draicott Avenue a Londra, ci propone una originale proposta gastronomica

Olio Officina


Gli olivi della Tap nel Salento ritornano in loco

Ora che la Trans Adriatic Pipeline è realtà, e il gasdotto transnazionale è divenuto operativo, svaniscono tutti gli anni di forti proteste, ricorsi e denunce. Il paesaggio è salvo, come era prevedibile. A parte la Xylella, che nel frattempo ha mietuto tante vittime tra gli alberi. Resta encomiabile l’attenzione posta nei confronti delle piante e del territorio

Roberto De Petro


L’olio 2020 di Palazzo di Varignana raccontato per immagini e parole

Sui colli bolognesi, l’azienda agricola del prestigioso resort che vanta il più grande oliveto di tutta l’Emilia Romagna, esteso su oltre 150 ettari, racconta l’identità di un territorio vocato attraverso tre sue cultivar autoctone: Ghiacciola, Nostrana di Brisighella e Correggiolo, che diventano rispettivamente Claterna,Vargnano Stiffonte

Olio Officina


Lo produco, lo racconto. La sicilianità dichiarata di Salvatore Bono

L'AUTORECENSIONE. L'olio made in Sicilia. "Oggi siamo il riferimento principale di tutta l’isola, e a parlare sono i numeri: abbiamo investito tanto, in tutti questi anni, e per noi l’olio, sopra ogni cosa, è quello certificato, con l’origine ben dichiarata in etichetta e in bella mostra"

Salvatore Bono

Il Pandolce all'oliva Taggiasca candita

SAGGI ASSAGGI. Per le festività natalizie, seppure occorrerà viverle in maniera protetta e senza assembramenti, non si può certo rinunciare al dolce, un’ottima e gustosa idea regalo del Frantoio di Sant'Agata d’Oneglia

Maria Carla Squeo


Made in España: freschezza, buona tenuta, resistenza e stabilità

SAGGI ASSAGGI. Dalla fusione di due cooperative, l’Agrícola de Bailén e la Virgen de Zocueca, nasce Picualia: sentori erbacei, richiami a pomodoro e mandorla, impatto potente al palato, sapido, vegetale

Luigi Caricato


Le ostriche, l’olio, la magia del Portogallo

Delizie gastronomiche, con utili consigli relativi alla non facile apertura dei pregiati molluschi (se non si ha con sé l’attrezzatura giusta al momento giusto). Immancabile l’extra vergine portoghese Oliveira da Serra selezione Gourmet

Carlo Romito


La sfida dei sistemi di viticoltura intensiva

Ecovinegoals è un progetto europeo che unisce e coinvolge otto nazioni europee dell’Adriatico e dello Ionio, tra cui tredici regioni italiane. Vi saranno iniziative pilota e piani d'azione locali per individuare sistemi di gestione a ridotti input e basse emissioni

Marcello Ortenzi

Iscriviti alle
newsletter

Zuppetta di cece nero con sarago affumicato

LA RICETTA OLIOCENTRICA. La chef e presidente di Nobili Pasticci, Sara Latagliata, ci propone una gustosa combinazione di materie prime regionali: il cece nero della Murgia, presidio Slow Food, con l'olio extra vergine di oliva Igp Toscano Terre del’Etruria

Olio Officina


Lo produco, lo racconto. Il segreto sta tutto nel nome: Conio 18-25

L'AUTORECENSIONE. Là dove la tradizione toscana si sposa con l’innovazione tecnologica c'è la regia di un imprenditore che dopo anni di attività nella vendita e progettazione di macchine per la produzione olearia, nel 2017 ha deciso di investire in qualcosa che lo riguardasse direttamente, creando un prodotto in grado di avvalersi di un evoluto sistema estrattivo

Domenico Fazio


Le olive da tavola Carapelli, una grande sorpresa

SAGGI ASSAGGI. Due le gamme proposte, per due differenti stili di consumo. Da una parte le olive 100% italiane, monocultivar, intere, conservate in salamoia e poste in elegante vaso in vetro. Dall'altra olive denocciolate, senza liquido di conservazione, disponibili nelle varianti nere, verdi e verdi con basilico, collocate in buste stand up

Maria Carla Squeo


L’apocalisse del Salento, un cortometraggio di Paola Ghislieri sulle devastanti conseguenze della Xylella

È italiana, ma vive a Ginevra, in Svizzera. Con The Apocalypse of Salentofirma il suo primo documentario in cui racconta il grande dramma che si sta vivendo nel sud della Puglia. Nel numero 12 di OOF International Magazine uscirà un’intervista in cui la cineasta pugliese presenta il suo docufilm. Ne anticipiamo alcuni stralci

Maria Carla Squeo

Lo produco, lo racconto: l'olio "Villa" Turri, Dop Garda Orientale

L'AUTORECENSIONE. Tutto parte dal territorio. Come sempre, il luogo da cui l’olio trae origine fa la differenza. C'è un nome e cognome. Non è qualcosa di indistinto. La combinazione habitat (terroir, microclima, cultivar) e fattore umano (operazioni in oliveto e frantoio) sono aspetti determinanti. L'olio? Profumi fruttati erbacei e toni mandorlati, dolcezza e armonia delle note amare e piccanti, gusto vegetale di carciofo

Laura Turri


Le Baresane di Agridè

SAGGI ASSAGGI. Molto, molto buone. Sono olive adatte per gli aperitivi, da consumare tal quali, oppure in abbinata con altri cibi. Sono speciali e uniche, perché coltivate in un areale ristretto in pochi comuni della provincia di Bari. Dette anche "olive dolci", conservata in salamoia, hanno forma tondeggiante e un colore tendente perlopiù al verde un po’ rosato

Maria Carla Squeo


Filetto di ombrina in olio cottura, crema di ceci e cavolo nero

LA RICETTA OLIOCENTRICA. Ne è autore lo chef Filippo Saporito, del Ristorante La Leggenda dei Frati, di Villa Bardini a Firenze. L’olio extra vergine di oliva utilizzato è il Carapelli “Oro Verde”

Olio Officina


Il ruolo degli acidi grassi nelle grandi interrogazioni intorno alla coscienza

Nonostante il ricco ma incompiuto dibattito sul tema - che ha coinvolto le neuroscienze, la biologia evolutiva, le scienze cognitive, la filosofia della mente, la ricerca avanzata nell'Intelligenza Artificiale - la psichiatria è rimasta ai margini. Il ricorso a marcatori biochimici diventa fondamentale. E gli stessi acidi grassi delle piastrine, nell'interpretazione della rete neurale artificiale, nel loro ruolo condizionante la mobilità della membrana, e quindi la modulazione della captazione della serotonina, possono essere estremamente utili nella gestione clinica dei pazienti

Massimo Cocchi, Fabio Gabrielli