Cook pagina 6 di 11

La Coratina che fa emozionare

Non tutti gli oli da olive Coratina sono da considerare sullo stesso piano. Corona delle Puglie, di Covan, realtà produttrice ad Andria di oli a marchio Dop Terra di Bari – Castel del Monte, ci fa comprendere come si possa presentare in commercio una differente e originale interpretazione dei monovarietali ottenuti dalla più celebre, e più rappresentativa, cultivar d’Italia. Da qui i tre fruttati

Maria Carla Squeo


Il frutto del pane

In attesa che arrivi anche sul mercato italiano il frutto dell'Artocarpus altilis, un albero parente del nostro gelso, prefiguriamoci intanto il suo gusto e la possibilità di utilizzarlo al meglio in cucina. Si cuoce come fosse una patata, bollito, fritto o al forno. La polpa appena cotta? Assomiglia alla mollica del pane fresco

Daniele Tirelli


Conoscete l’olio da Ogliarola garganica?

E’ una produzione da agricoltura biologica a marchio Dop Dauno. L’azienda ha nome Sio Gargano e opera a Carpino, in provincia di Foggia. Si tratta di una grande scoperta, per chi non ha avuto modo di apprezzare tale cultivar. Insomma, nel nord della Puglia non c’è la sola Peranzana

Maria Carla Squeo


E se lo provassimo con sushi e sashimi?

L’Antico Colle Fiorito, l’extra vergine prodotto a Porciano Lamporecchio, in Toscana, da Roberta Maccioni, ha un alto effetto condente. Riesce sempre a conferire la giusta sapidità, senza venir meno all’armonia complessiva del gusto, a qualsiasi ingrediente con cui viene a relazionarsi. Efficace per via della sua versatilità di impiego, senza mai prevaricare, è particolarmente indicato nelle insalate

Luigi Caricato

Il gelato di Pistoletto

Una ricetta di Grazia Rossi, dell'Osteria della Villetta, a Palazzolo sull’Oglio. Lavora con un gruppo di donne arabe, senegalesi e pachistane, mettendo le mani e il cuore in un scuola di pasticceria senza confini. Ad aiutarla è Franco Locatelli, pasticcere a riposo, ma sempre attivo

Olio Officina


La buona pratica del fritto

L’ex Ministero della Sanità aveva diffuso, nel 1991, una circolare in cui si dettavano le linee guida per eseguire una corretta frittura. In un libro, Friggere bene, di cui sono autori Luigi Caricato e Giuseppe Capano, si va oltre la “teoria del fritto” e si siega passo dopo passo come procedere affinchè la frittura non risulti un salto nel buio

Maria Carla Squeo


Si chiama Zahara ed è un Dop Monti Iblei

E’ un fruttato intenso prodotto nella celebre Chiaramonte Gulfi, nel ragusano. Protagonista l’Oleificio Guccione. La bottiglia è elegante, e si è anche imposta all’attenzione al concorso Le Forme dell’Olio. E’ un extra vergine versatile, che diventa unico se utilizzato con le verdure, a partire dalla caponata di melanzane

Maria Carla Squeo


L’olio, da olive Koroneiki, di Irene Kokolaki

E’ una giovane produttrice greca, molto brava e consapevole delle proprie capacità. E’ sul mercato con la Dop Messara, con l’extra vergine a marchio O Olive: morbido e vellutato, tutto ben dosato. Originale anche l'abbigliaggio, realizzato con la sorella artista Paraskevi

Luigi Caricato

Una bassa acidità che merita l’Oro

Nell’ambito di Olio Officina Festival 2016, aveva colpito molto positivamente la degustazione del Sagra Oro Bassa acidità. Un olio da tutto pasto, versatile, ben connotato, con amaro e piccante netti ma ben dosati, sapido, armonico, di buona palatabilità

Luigi Caricato


Il tocco da maestro: Lorenzo n. 5

E’ un Nocellara in purezza, un extra vergine che si presenta con una veste ben curata. A firma Manfredi Barbera & Figli, storica azienda olearia siciliana con sede operativa a Custonaci, in provincia di Trapani, si fa notare per eleganza olfattiva, gustativa e tattile e la classica nota di pomodoro

Luigi Caricato


La mandorla, l’armonia, l’impatto dolce

Si chiama Selezione Oro e reca la firma di Luigi Santagata. E’ uno tra gli extra vergini di una storica azienda ligure attiva sin dal 1907 e con sede a Genova. A condurla i fratelli Federico e Cristina, alla quinta generazione di una famiglia dalla grande vocazione internazionale

Luigi Caricato


Ascheri, l’olio quotidiano

E’ un Dop Riviera Ligure, proposto da Ranise agroalimentare. A essere protagonista è la cultivar Taggiasca. L’olio viene presentato in maniera molto originale. La classica copertura argentata o dorata della bottiglia, tipica di molti oli liguri, utilizzata a protezione del contenuto, questa volta è insolitamente su materiale di carta, da qui l’etichetta parlante

Carlotta Baltini Roversi

La grande Grecia olearia

Abbiamo degustato tre oli di Philippos Hellenic Goods e abbiamo selezionato per voi il “Classic”, espressione delle più rappresentative aree produttive di un Paese ad alta vocazione olivicola. Si tratta di un monovarietale di olive Koroneiki

Luigi Caricato


Vasadonna, un olio capace di volare alto

E’ un lavoro molto accurato, dove emerge una passione che non si lascia abbindolare dal semplice piacere che si prova nel produrre olio. Salvatore Scuderi, è sinceramente orgoglioso nel sentirsi artefice di una materia prima che a tavola e in cucina fa la differenbza.Con Fattoria Sant’Anastasia, ha accettato la sfida della qualità

Luigi Caricato


Tutti a chiedere i Fil di ferro

Se dici ricetta oliocentrica, il pensiero corre subito ad Antonio Ruggiero. Lui parte sempre dall’olio ricavato dalle olive, che considera un prezioso succo di frutta da cui non si può prescindere. La ricetta parte da una pasta lunga tipo piccola bavettina che ha come base aglio, olio e peperoncino

L. C.


L’olio con il contagocce

C’è un produttore atipico, originario di Castelvetrano ma che vive e opera a Milano. La Sicilia è la sua terra madre e cerca di valorizzare l’olio del territorio proponendolo alla ristorazione più qualificata e di prestigio. Pasquale Bonsignore è un interior design, e proprio per questo cura ogni minimo particolare nel proporre il suo “Incuso” (questo il nome dell’olio), tanto da inventarsi una confezione ad hoc

Luigi Caricato

Masterchef con la storia

Andare a tavola come se fossimo nell’anno solare 1524. Una iniziativa pensata per confrontarsi con il passato e per capire come si mangiava in Basilicata a partire dalle creazioni culinarie contenute in un antico manoscritto con un ricettario del cuoco Antonio Camuria, in servizio presso una nobile famiglia di Lagonegro. L’olio? Capiremo il perché di una cucina senza olio e cosa significhi cucinare con l'olio anche in funzione delle proprietà nutritive

Olio Officina


L’olio prima di diventare olio

In Sicilia, a Patti, tra gli olivi carichi di frutti. Poi, come sempre, la trasformazione da corpo vegetale solido a corpo vegetale liquido. Così, a distanza di alcuni mesi dalla frangitura. il prezioso succo è stato messo in bottiglia e poi degustato, con la felicità di chi lo ha prodotto, la coppia di studiosi e agricoltori Massimo Longo Adorno con la moglie Susanne Falkenberg

L. C.


Risotto alla Majore

Una ricetta proposta da Salvatore Laterra Majore e dalla sorella Maria, che ha giusto un secolo di vita, ricca, ma che è incredibilmente equilibrata: con riso all’onda, condito con ragù di maiale e formaggio Ragusano fresco e stagionato. L'olio? Puro Dop Monti Iblei 

Olio Officina


Pomodori ultimo modello

E' il nuovo videoclip prodotto da Coltura & Cultura, con protagonista, questa volta, un ortaggio diventato ormai internazionale, per quanto è diffuso in ogni angolo del mondo, dsponibile ormai in tutte le stagioni. Immancabile la presenza in scena del'agronomo Duccio Caccioni, che con tale video ci fa capire come anche gli agricoltori siano sempre in allerta, pronti a innovare

Olio Officina

Iscriviti alle
newsletter

Come ti abbino l’olio aromatizzato

Si fa un gran parlare di condimenti all’olio extra vergine di oliva, ma, alla fine, come è possibile abbinarli in modo da ricavarne un pieno piacere al momento dell’utilizzo? Siamo davvero in grado di utilizarli al meglio?

Maria Carla Squeo


La mia ricetta patafisica

Io non sono uno chef. Quindi: state in guardia. Non fidatevi, ma ho da proporvi comunque una ricetta oliocentrica che vale la pena provare. La materia prima centrale, direi fondante, è una frisella, made in Salento, ma l’olio utilizzato è toscano di Fiesole, molto Salutaris

Luigi Caricato


E’ un olio che merita ogni Elogio

Sulla rivista “Altroconsumo” di ottobre 2015 guadagna la testa della classifica, per l’alta qualità, un olio extra vergine di oliva dell’azienda bitontina Agridè, imponendosi tra tanti altri oli in degustazione prelevati direttamente dagli scaffali dei punti vendita. Noi lo abbiamo degustato e raccontato

Luigi Caricato


Chiamatelo pure Vù

E' con questo nome, giovane e spigliato, che i Frantoiani del Vùlture presentano il proprio olio extra vergine di oliva a marchio Dop Vùlture. Esiste anche una special gourmet edition. Siamo in Basilicata, in un'area di terreni vulcanici ubicati in collina

Luigi Caricato

Novello di Ruta

E’ di fatto il primo olio extra vergine di oliva del 2015, ed è stato prodotto a Castelluccio di Noto, in Sicilia, da una famiglia che vanta una storia ben radicata. E’ un monovarietale da olive Moresca, ideale da provare su verdure crude

Luigi Caricato


La lunga stagione dell'uva

Il più dolce dei frutti, una volta era un lusso, che durava poco. Ora è diverso, da giugno fino a Natale e oltre troviamo grappoli disponibile in bella vista sul mercato. Sì, perché oggi la vite la si può coltivare anticipando o prolungandone i tempi. Il trucco c’è: basta proteggere i grappoli dalla pioggia. Il progetto Coltura & Cultura lancia un nuovo videoclip sul tema

Olio Officina


Oli per le insalate

Un territorio, un abbinamento. Un percorso orientativo, regione per regione, in cui si indicano da un lato le principali insalate, dall’altro le molteplici espressioni degli oli di territorio, in alcuni casi segnalando oli anche non strettamente di oliva, come ad esempio l’olio di noce in Val d’Aosta, regione in cui lo si produce, e l’olio di nocciola in Piemonte, altra storica zona di produzione

Luigi Caricato


Italiani si diventa

Cosa abbiamo fatto. Abbiamo preso i migliori prodotti degli altri e li abbiamo fatti diventare italiani. Cosa significa aver fatto diventare italiani quei prodotti che prima non lo erano? Facile da spiegare. Un nuovo videoclip di Coltura & Cultura ce lo fa comprendere con ammirabile chiarezza

Olio Officina