Cook

C'è zucchero e zucchero

Ne esistono tanti in commercio, e limitarsi ai soliti noti non ci permette di sperimentare tutte le possibili  opzioni. C'è il Dark Soft Brown Sugar,  da non confondere assolutamente con il Light Brown Sugar, e c'è pure il Dark Muscovado, tra i più ricchi di melassa

Daniele Tirelli

C'è zucchero e zucchero

Lo zucchero Muscovado. Questo zucchero scuro e umido trae invece il nome dallo spagnolo: "azúcar mascabado". Tra i più ricchi di melassa, è utilizzato nella produzione del rhum.

Gusto ricco e aromatico, è l'ideale per le marinature per il barbecue per i cookies e i dolci ricchi di frutta secca. Ovviamente si sposa con il caffé per chi ama arricchirlo di aromi.

La produzione del muscovado è ormai riservata alle isole Mauritius e alle Filippine.

Un altro suo tratto caratteristico è la ricchezza di minerali già contenuti nella canna da zucchero.

Sali minerali totali 740 mg max.
Fosforo (P) 3,9 mg max.
Calcio (Ca) 85 mg max.
Magnesio (Mg) 23 mg max.
Potassio (K) 100 mg max.
Ferro (Fe) 1,3 mg max.

Il Brown Soft Sugar. Per i decadent consumer che apprezzano una sfumatura di caramello, malto e di toffee nel proprio caffè o nello yogurt si può personalizzare anche lo zucchero.

Il Dark Soft Brown Sugar (da non confondere assolutamente con il Light Brown Sugar) deve il suo nome al 6,5% almeno di contenuto di melassa.

Quello della Tate Lyle, oltre che per il caffè è adattissimo soprattutto per pudding e torte. E' utilizzato in particolare nella cucina degli stati del Sud degli USA.

Iscriviti alle
newsletter