Cook

Erba fresca e mandorla verde

Gli oli da agricoltura biologica sono la nuova tendenza del mercato, premiati da un consumatore sempre più sensibile e alla ricerca di un alimento salubre. L'eleganza dell'extra vergine bio di Masserie di Sant’Eramo

Luigi Caricato

Erba fresca e mandorla verde

Per chi non lo sapesse, gli extra vergini da agricoltura biologica vantano prezzi sul mercato di gran lunga più soddisfacenti. Rispetto al passato oggi le produzioni sono nettamente migliorate. Buon segno. L'olio ricavato dalle olive è un succo di frutta, non subisce trasformazioni: è un puro estratto di oliva. E' un prodotto naturale per eccellenza, anche se la qualifica di naturale è vietata per legge, consentitemi di ritenerlo "naturale" di diritto.

Sarebbe il caso di portare il legislatore verso una valorizzazione di questo elemento naturale. Lo so che è difficile, direi impossibile. Al legislatore importano poco gli aspetti più significativi e fondanti, si soffermano su elementi di scarso rilievo. Pazienza, per noi l'olio da olive resta un prodotto naturale.

Mi sembra giusto evidenziarlo proprio con un extra vergine che ho avuto modo di apprezzare in più occasioni. E' prodotto da Agroalimentari del Colle a Santeramo, in Puglia. Si presenta sul mercato del confezionato con il marchio "Masserie di Sant’Eramo".

Alla vista è verde dai riflessi dorati, limpido. Al naso è elegante, con note fruttate di media intensità e sentori di erba fresca. Note vegetali con richiami di carciofo e mandorla al gusto, dove si scorge al palato una gradevole sensazione di morbidezza, un'armonia generale apprezzabile in tutti i passaggi naso, gusto e sensazione retro-olfattiva. Si avverte una nota di dolcezza inziale, ma poi si scoprono i toni amari e piccanti netti ma ben dosati, progressivi. Chiude con le note di erba fresca, la mandorla verde e una netta punta piccante.

Iscriviti alle
newsletter