Cook

Il gusto avvolgente dell'extra vergine Olio & Orti

Saggio assaggio. Al confine tra Liguria e Piemonte è collocata l’azienda familiare di Roberto De Andreis, gestita insieme alle figlie Lia e Lavinia. Con note complesse di carciofo, il loro Olio & Orti è leggermente fruttato e piacevolmente piccante, utilizzato anche come base per salse e sott’oli: le quasi dimenticate rape della Val Pennavaire in olio d’oliva sono simbolo della loro tradizione culinaria

Alessia Cipolla

Il gusto avvolgente dell'extra vergine Olio & Orti

L'azienda familiare De Andreis è una piccola realtà, creata dai fratelli De Andreis e ora gestita da Roberto De Andreis e dalle figlie, Lia e Lavinia. Roberto è un esperto di analisi sensoriale, presidente del Comitato Promotore Taggiasca Dop, nonché capo panel presso il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria, Imperia-Spezia-Savona.

L’azienda ha sede in un piccolo paesino ligure, Nasino, composto da piccole frazioni nella Val Pennavaire, in provincia di Savona, al confine tra Liguria e Piemonte.

L’olio Evo Olio &Orti si presenta di un giallo paglia carico, al naso esprime note complesse di carciofo ma anche di mallo di noce, alloro e una breve nota di agrumi.

È leggermente fruttato e piacevolmente piccante, con un finale amaro deciso e aromi di nocciola e mandorla amara.

In bocca lascia una piacevole sensazione di avvolgenza.

L’azienda De Andreis produce anche altre delizie a base di olio, come creme e spalmabili, sott’oli, salse e sughi: tra i vari prodotti troviamo la crema di carciofi e di pomodori essicati, vari patè di olive, e le quasi dimenticate rape della Val Pennavaire in olio di oliva, il pesto e la salsa di noci.

Olio & Orti - De Andreis 

Olio extra vergine di oliva Olio & Orti

Olivagione: 2020

Dove: Nasino, Savona, Liguria

Casa virtuale: oliodeandreis.com

Olivaggio: mix di cultivar italiane

Bottiglia: 500 ml

Prezzo al pubblico: euro 8,80

Abbinamenti: su verdure crude e cotte e su minestre di legumi. Provato nella maionese, con ottimi risultati.    

Questa recensione è possibile leggerla anche sul numero 24 del mensile Oliocentrico, rivista edita da Olio Officina

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter