Cook

L'accoglienza e la simpatia delle sorelle Salvagno

Un profumo, quello delle olive, che accompagna Francesca e Cristina da tutta la vita. Sono cresciute con le parole del nonno, con l’idea che l’olio extra vergine di oliva è un alimento e non soltanto un condimento, e si impegnano ogni giorno perché questo concetto venga trasmesso a tutti i clienti e visitatori che incontrano 

Maria Carla Squeo

L'accoglienza e la simpatia delle sorelle Salvagno

Un viaggio in Veneto è sempre una buona idea. 

Pertanto, se avete piacere di muovervi e cercare qualcosa di oliocentrico non esitate ad andare dalle sorelle Salvagno.

Si trovano proprio alle porte di Verona, a Nesente Valpantena.

Una tradizione di famiglia, che a partire da nonno Gioacchino fino al padre Giovanni, e ora le due sorelle Cristina e Francesca, l’olio con loro è al centro di tutto. Hanno anche due frantoi, uno tradizionale con macine e presse, l’altro super moderno.

Così è possibile avere quel che si desidera: la tradizione o l’innovazione. Andarle a trovare è anche un piacere.

Tante le iniziative culinarie e culturali che organizzano, a parte questo periodo complicato dall’emergenza sanitaria.

Ma ora che si può, è interessante visitare anche il loro negozio oliocentrico.

“Il motivo per cui abbiamo scelto di portare avanti la tradizione dell’arte frantoiana è perché nostro padre ce l’ha trasmessa come una passione e mai come un lavoro. Mia sorella Cristina - ci ha confidato Francesca Salvagno - è nata a ottobre, mentre io a dicembre, e, probabilmente, abitando i miei genitori sopra al frantoio il primo profumo che abbiamo sentito è stato quello delle olive frante nelle molazze. Sarebbe stato impossibile allontanarsi da quella prima intensa fragranza. Mio nonno Gioacchino ci ha sempre insegnato che l’olio extra vergine di oliva è un alimento e non un condimento ed è questo il messaggio che vogliamo trasmettere a chiunque venga in azienda a scoprire i segreti del nostro olio”.

Francesca Salvagno è responsabile marketing e comunicazione del Frantoio Salvagno, dove da molti anni cura la parte web e social, in modo da tenere vivo l’interesse di clienti e appassionati che ricercano sempre più informazioni dettagliate sui prodotti.

Francesca, tra l’altro, è assaggiatrice Onaoo dal 2005, la più antica e prestigiosa scuola di assaggio al mondo. Ciò le permette di organizzare eventi, corsi di formazione e degustazioni guidate in azienda e sui social.

Cristina, invece, è responsabile vendite e acquisti, coordina trasversalmente la parte produttiva e i rapporti con i conferitori, grazie alla sua spiccata empatia e la profonda conoscenza delle dinamiche del territorio; ed è inoltre responsabile di tutte le certificazioni che l’azienda ha ottenuto negli anni e che aggiorna costantemente per il territorio nazionale e l’estero.

Negli ultimi mesi Cristina e Francesca hanno anche deciso di sperimentare un tipo di coltivazione totalmente green in uno degli oliveti di proprietà del Frantoio, utilizzando solo prodotti di recupero della produzione olearia, e inaugurando così il primo oliveto sperimentale nella storia centenaria del Frantoio Salvagno.

Foto in apertura e all'interno sono del profilo Facebook Olio Salvagno

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter