Cook

La fogassa de Cavaion

È un punto di forza nelle varie presentazioni dell’olio Dop Garda, e, proprio il Consorzio di tutela del tanto celebrato extra vergine gardesano, ne traccia la ricetta, molto semplice, ma con l’invito a usare la graticola

Olio Officina

La fogassa de Cavaion

"La bontà spesso fa rima con semplicità". Ne è un esempio la Fogassa de Cavaion, un dolce che - come ci tengono a mettere in evidenza al Consorzio dell’olio Dop Garda - "profuma di passato e tradizione, a base di olio extravergine Garda Dop. Preparato e cucinato, come appunto tradizione impone, sulla gradela (graticola), sulle braci del focolare".

Tale ricetta è stata tra l’altro presentata in occasione di Expo, con un proprio marchio DeCo, ovvero la denominazione comunale, così che ora questa Fogasa non è più un tra le tante in circolazione, ma ora ha i suoi primi rivenditori certificati secondo quanto riportato dal Disciplinare DeCo. Ovviamente, una ricetta così peculiare e riconducibile a uno specifico territorio non può non essere proposta insieme all'olio Dop Garda, oltre ad altri ingredienti specifici del territorio.
 
Ed ecco intanto tutte le indicazioni sulla preparazione della ricetta, secondo quanto suggerito dal Consorzio di tutela dell’olio Dop Garda.

Suggerimento: il focolare non è d’obbligo, è sufficiente far cuocere il dolce dentro una griglia sulla brace o su una bistecchiera antiaderente.


Premessa: tramandata a lungo solo oralmente, ne esistono molteplici varianti.


Vantaggi: semplicità ed economicità. Gli ingredienti base sono infatti tra i più diffusi nelle case di tutti gli italiani.


 

INGREDIENTI


Farina 00: 250 g


Olio extravergine di oliva Dop Garda: 3 cucchiai


Latte: 1/2 bicchiere


Zucchero: 4 cucchiai


Sale: un pizzico di sale


Lievito per dolci: 1 cucchiaino (in alternativa: mezzo cucchiaino di bicarbonato)

PREPARAZIONE

Impastare tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto liscio ed omogeneo.


Ricavare dall’impasto due pezzi di pasta, riporli su un piano infarinato e stenderli con un mattarello fino a uno spessore di 1 cm circa. 

Riporre i due pezzi di pasta ottenuti sulla brace già riscaldata, abbassare il fuoco (per evitare che il dolce si bruci esternamente). 

Far cuocere per 15 minuti, girando 2-3 volte circa per ogni lato.
 

NOSTRO SUGGERIMENTO

Avete poca voglia di preparare questa gustosa fogassa e magari preferite prima degustare l’originale? Allora, non vi resta che andare il 3 e 4 settembre a Cavaion Veronese, in occasione di Warda Garda trovate anche un buon motivo per apprezzare l’olio.

Iscriviti alle
newsletter