Cook

Obiettivo: formare studenti in ambito agroalimentare e oleogastronomico

Questo è l’impegno del Mipaaf, Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, che attraverso una collaborazione con altre realtà vuole offrire nuove e concrete prospettive al settore, integrando alle attività già in essere ulteriori percorsi volti alla valorizzazione dei prodotti italiani. I giovani «avranno un importantissimo compito: quello di diffondere la cultura, le tradizioni del nostro Paese» ha affermato il ministro Stefano Patuanelli, che vede nelle nuove generazioni una fonte di valore

Olio Officina

Obiettivo: formare studenti in ambito agroalimentare e oleogastronomico

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali,Mipaaf, l’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto, Adg, e la Rete Nazionale degli Istituti Alberghieri, Renaia, si impegnano a collaborare per offrire ai giovani studenti del settore agroalimentare ed enogastronomico italiano prospettive formative nuove e più concrete e promuovere le eccellenze del patrimonio enogastronomico italiano, anche in chiave innovativa e sostenibile.

È stato siglato oggi dal Ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli, dalla Presidente degli Ambasciatori del Gusto Cristina Bowerman e dal Presidente di Renaia Luigi Valentini e alla presenza del Viceministro allo Sviluppo Economico Alessandra Todde, un inedito Protocollo d’Intesa che ha tra le finalità la volontà di ampliare l’offerta formativa rivolta a studenti e corpo docente, stimolare una maggiore integrazione tra scuola e mondo del lavoro, realizzare attività di orientamento per i giovani in relazione alle prospettive occupazionali, sviluppare ulteriori percorsi educativi, integrando le attività già in essere e rafforzare la tutela e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari italiani, promuovendo il legame indissolubile tra il mondo della cucina professionale e il comparto agricolo, alimentare ed ittico italiano.

Quella promossa con l’accordo è un’attenzione nuova verso il settore, giudicata essenziale e urgente in ottica di promozione del Sistema Paese.

Lo sviluppo, la salvaguardia e la competitività del comparto agroalimentare ed enogastronomico passano inevitabilmente, attraverso la formazione delle nuove generazioni.

Contestualmente, questa intesa rappresenta uno stimolo concreto ad innovare gli strumenti formativi: a tale proposito, tra le iniziative che verranno promosse dalle parti, c’è la realizzazione di un ricco calendario di didattica digitale arricchito da quattro lezioni in presenza – la prima si svolgerà venerdì prossimo a Udine per proseguire poi nel corso dell’anno con Milano, Napoli e Altamura – curate dagli Ambasciatori del Gusto, trasmesse in streaming e rese accessibili a tutti gli studenti su scala nazionale.

Grazie alle specifiche quanto necessarie competenze del Ministero delle Politiche agricole, alla capillarità della rete Nazionale degli Istituti Alberghieri e all’esperienza formativa, oltre che imprenditoriale, dell’Associazione Ambasciatori del Gusto, la sinergia intende arricchire l’offerta di competenze tecnico professionali ma anche l’acquisizione di quelle abilità relazionali e manageriali divenute imprescindibili.