Cook

Olio alla cipolla egiziana ligure

Questa volta non è un olio aromatizzato tra i tanti che se ne vedono e si degustano in giro per il mondo. Ecco svelato quello che si sta rivelando una autentica novità e una vera delizia. Un mix di gusto ed energia. Lo si può preparare con facilità

Marco Damele

Olio alla cipolla egiziana ligure

L'olio aromatico alla cipolla egiziana ligure può essere un’idea originale per regalare ai piatti un mix di gusto ed energia. E’ un prodotto molto facile da realizzare, che, al pari del “fratello” olio al peperoncino, si conserva a lungo.

Non solo, ha tra i suoi meriti il fatto di essere economico, mantenendo intatto, ad ogni uso, il delicato gusto della cipolla egiziana.


Si possono tranquillamente utilizzare le foglie fresche pulite e asciugate, facendo però molta attenzione alla formazione delle muffe.

È preferibile usare, per comodità, e per facilitare la conservazione, la versione essiccata.

Il procedimento è molto semplice: una volta inserite le foglie nell’olio extra vergine di oliva, è opportuno chiudere bene la bottiglia e lasciare riposare prima dell’utilizzo, per circa una ventina di giorni, al buio e lontano da fonti di calore. 


Si tratta di un condimento particolarmente adatto per condire le insalate, o da impiegare sulla pizza, oppure sul pesce crudo.

La pianta di cipolla egiziana ligure si può prestare alla coltivazione sul terrazzo; e, forse più di tutte, riesce ad adattarsi perfettamente alle nostre esigenze, anche per chi ha un piccolo spazio e poco tempo da dedicarle.

Cipolla egiziana ligure essiccata

Per quanti ancora non la conoscano, va precisato che la cipolla egiziana è una pianta erbacea perenne, con bulbo globoso formato da tante tuniche concentriche, carnose, ricoperto da tuniche esterne, membranose di color rosa-rossiccio.

Le foglie sono fistolose, lunghe, quasi cilindriche; il fusto che è definito anche multilivello può raggiungere altezze fino a 180 cm, coriaceo e rigonfio nella sua parte basale, e termina in un agglomerato di propaguli vegetativi (bulbilli) talvolta ricoperte da infiorescenza a ombrello di fiori piccoli bianco-verdognoli.

L'Allium cepa viviparum è originaria delle regioni temperate dell'Asia Occidentale e della Cina ed è coltivata negli orti di tutto il mondo per i suoi svariatissimi usi. In primavera produce i bulbilli vegetativi e fiorisce in estate. Ogni parte della pianta è edule.

Le foto in apertura, e all'interno del testo, compresa l'illustrazione, sono di Marco Damele

Iscriviti alle
newsletter