Cook

Olive Nolche nere dolci fritte

Il gusto è un po' difficile, ma squisito. Provengono direttamente dalla Puglia, sono una tradizione consolidata. Bastano pochi minuti in padella, con l'olio di Coratina, e altri accorgimenti, ed è qualcosa di sublime, soprattutto se si abbina un vino Negroamaro piacevolmente amarognolo e insieme rotondo

Daniele Tirelli

Olive Nolche nere dolci fritte

Ennesima delizia pugliese, originale e insolita come gusto, queste olive Nolche sono tonde e (quando mature) di un bel colore violaceo. Si mettono in padella per pochi minuti, con un filo d'olio (una Coratina amara) sale e peperoncino.

Alla maniera tradizionale si mettono poi su una fetta di pane di Altamura unta. La loro polpa diventa cremosa con un sapore deliziosamente amarognolo.

Come contorno di una bella costata alla brace, ... innaffiando il tutto con Negramaro (Niuru Maru) anch'esso amarognolo e rotondo, con i suoi sentori di tabacco e 13,5° o un Nero di Troia, altrettanto alcolico e ricco di virili profumi speziati, ... l'abbinamento con le olive Nolche fritte, raggiunge il sublime.

Iscriviti alle
newsletter