Cook

Ribollita di Volmiano 2.0

Ricetta oliocentrica. Anche le ricette tradizionali, quelle che raccolgono tutti i sapori di un territorio, a volte assumono forme nuove. Alcuni ingredienti, però, restano gli stessi. È il caso dell’extra vergine di oliva Biologico Laudemio - Fattoria di Volmiano, parte essenziale di questa nuova versione della ribollita

Olio Officina

Ribollita di Volmiano 2.0

L’autrice di questa ricetta non è una chef. Produce a Calenzano, in Toscana, vini e oli di gran pregio. Suo, tra l’altro, è il volume La natura in tavola. Fattoria di Volmiano: ricette e segreti, edito da Sarnus, con i disegni di Paolo Fiumi. Unlibro in cui si racconta di un mondo rurale che ancora resiste, in quanto fondato su valori che non vengono, né possono, mai venir meno.

Ribollita di Volmiano 2.0

Ingredienti

300 g fagioli cannellini già cotti

300 g cavolo nero

300 g pane toscano

2 porri

4 carote medie

Sale q.b.

Pepe Nero q.b.

Timo q.b.

Olio extra vergine di oliva Biologico Laudemio - Fattoria di Volmiano 

Preparazione

Per preparare la ribollita di Volmiano iniziate a pulire le verdure e a tritarle finemente, facendo molta attenzione a mantenerle ben separate.

A questo punto iniziate la cottura di ogni verdura in maniera separata con un pochino di olio extra vergine di oliva e portatele a cottura aggiungendo un pochino di brodo vegetale, se necessario.

Fate attenzione che, quando saranno cotte dovranno essere abbastanza asciutte.  

A questo punto affettate il pane toscano, facendo delle fette molto sottili, sagomatele utilizzando un coppa pasta per creare dei cerchi che stiano all’interno del medesimo e abbrustoliteli in forno con un filo di olio Evo Laudemio - Fattoria di Volmiano, per farle diventare belle croccanti.

Passate con un mixer i fagioli cannellini, aggiungendoci un filo di olio evo e creando una crema abbastanza densa.

Utilizzando il coppa pasta con pressa, adagiate un cerchio di pane croccante sul fondo del piatto, poi un pochino di porri e un'altra fetta di pane. Pressate il tutto e continuate con il cavolo nero, una fetta di pane, e pressate, poi tocca alle carote e infine alla crema di fagioli cannellini.  Decorate il tutto con del timo e rosmarino e con un bel filo di olio Laudemio Biologico - Fattoria di Volmiano.

È possibile leggere questa ricetta anche sul numero 24 di Oliocentrico, il mensile edito da Olio Officina

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter