Cook

"Sano Sano”, un ristorante healthy food

RISTORANTE OLIOCENTRICO. Un locale a Napoli che ha fondato la propria identità su una scelta che è soprattutto una vocazione, visto che a dar corpo e struttura a questo ristorante, la proprietà abbia pensato a un maestro di cucina d’eccezione qual è Giuseppe Capano, con grande esperienza e conoscenze delle  materie prime e dell'olio in particolare

Maria Carla Squeo

L’espressione “sano sano” è tipica del sud Italia e ora è diventata a buon diritto il nome di un format ristorativo dal brand inequivocabile. È evidente che si imponga all’attenzione proprio per dare un segnale molto eloquente e diretto: bontà e salute.

“Sano Sano” è infatti un ristorante healthy food che fonda la propria identità su scelta che è soprattutto una vocazione, visto che a dar corpo e struttura a questa identità, la proprietà abbia pensato a un maestro di cucina d’eccezione qual è Giuseppe Capano, con grande esperienza e conoscenze della materia.

La scelta di optare su materie prime di qualità la possono fare in tanti, ma credere e puntare a una formulazione originale, basta su abbinamenti salutistici, non è da tutti, perché implica una strategia e una competenza che va oltre la qualità, perché implica studio e attenzione, sperimentazione.

Il menu è studiato sotto ogni aspetto, la squadra di lavoro in cucina è calibrata, come afferma lo Chef, “su una matrice di impostazione vegetariana a impronta mediterranea con spazio alla variante vegana, ma senza l'esclusione di pesce e carne coniugando realtà dei territori e varietà di alimenti”.

Un ruolo importante hanno insalate, zuppe e vellutate con attenta calibrazione di aromi e grassi e un procedimento speciale di cottura che preserva al massimo le sostanze nutrizionali. Nella preparazione di tutti i piatti vengono privilegiate le cotture attente alle componenti nutrizionali e organolettiche: “in particolare prevale la cottura a vapore declinata in tanti modi diversi che esalta e tutela al massimo il valore dei cibi di qualità”. È inevitabile di fronte a simili scelte di campo pensare alla centralità dell’olio extra vergine di oliva, scelto con cura e in varie versioni.

“L’olio – ammette Capano – viene utilizzato in maniera ben calibrata, tanto in cottura quanto a crudo, quale tocco finale esclusivo di molti piatti e perfino di diversi dolci”.

“Sano Sano” diventa pertanto un luogo amico dell’olio e della cultura del cibo buono e sano, ispirato a uno stile di vita corretto e un’alimentazione salutare che non rinuncia al gusto.

Sano Sano. Cestino verdure con olio al basilico

Quali extra vergini

Risponde Giuseppe Capano: “In sala offriamo al cliente il blend Blu di Olio Monaco, che usiamo in parte anche in cucina come rifinitura dei piatti a crudo. Nelle cotture di base usiamo un olio pugliese a minor impatto economico; in più, sia in cucina, sia nella distribuzione del bancone prima di far uscire i piatti molti vengono profumati con olio aromatizzati (ad esempio al limone, arancia, rosmarino) in parte di produzione Monaco, in parte di un altro produttore; l'intenzione è di introdurre man mano altri produttori qualificati.

SANO SANO

Napoli, via Santa Brigida 62/63, tel. 081.3778942

Casa virtuale: sanosanorestaurant.it

Potete leggere questa recensione di San Sano anche su Oliocentrico numero 8, mensile edito da Olio Officina: QUI

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter