Cook

Selezione Primavera

La bottiglia è avvolta da una carta dorata, a protezione dell’olio. Un classico per molte aziende liguri. In questo caso l’extra vergine è di Raineri, una realtà storica di Chiusanico, nell’Imperiese

Luigi Caricato

Selezione Primavera

L’olio in degustazione ha nome “Selezione Primavera” ed è prodotto da Raineri. Un'azienda da vistare, oltre che da degustare attraverso i suoi oli. da visitare perché all'interno del centro aziendale trovate anche una ricezione davvero encomiabile. Non peerdete dunque l'occasione, quando siete dalle parti di Imperia. Il centro aziendale è a Chiusanico, vi trovate perfino un frantoio storico che si è tramutato in museo, ricco di tanti segni del passato, raccolti in maniera saggia, con un disegno che in prospettiva arricchisce il viste, e di cui, contateci, avrò modo più avanti di scriverne a parte.

L'olio. Segnalo la "Selezione Primavera", appunto.

Alla vista è di colore giallo dorato dai riflessi verdolini, lievemente opaco.

Al naso si apre con note fruttate medio leggere, con sentori mandorlati, vegetali, con rimandi alle erbe di campo.

Al palato è morbido, dolce al primo impatto, con note fruttate armoniche. Ha buona fluidità ed eleganza, con una lieve sensazione amara e un gusto vegetale di carciofo.

In chiusura il ritorno della mandorla, oltre a una una lieve punta piccante.

L'abbinamento? Io propongo le seguenti indicazioni: con spaghetti alle alici, insalate verdi e di mare, crostacei al vapore. E, se volete, restare in ambito ligure, suggerisco una ricetta della tradizione: gamberetti con carciofo violetto di Albenga. Che ne dite?

Iscriviti alle
newsletter