Cook

Una “Meraviglia” d’olio

Qualcuno ha avuto modo di conoscere l’artista delle maschere, Lory Masks Musizza? Non è soltanto nota per le sue creazioni che vanno a ruba, di cui ne fanno incetta anche i registi di film famosissimi. Lory, un’istriana croata, è anche una produttrice di oli d’eccellenza

Luigi Caricato

Una “Meraviglia” d’olio

Lory Masks Musizza coltiva i suoi olivi a Parenzo. Sono tre ettari ubicati in prossimità del mare, sulla costa nord occidentale dell’Istria Croata.

I suoi oli, vista anche la sua professione principale - realizza maschere - sono ricavati dalla molitura di olive Leccino, Carbonazza, Buza, Pendolino, Frantoio e Ascolana.

Tutti buoni, ma l’aspetto più sorprendente è il monovarietale Leccino. Contrariamente agli oli da olive Leccino, tendenzialmente morbidi e poco amari, quello di Lory Musk Musizza ha intensità fruttate nette, con una percezione in bocca sorprendente. È un olio di grande carattere.

Il suolo e il microclima lasciano il segno. C’è un impatto al palato potente, una sensazione tattile e chinestetica, oltre che un’astringenza oche sorprende e affascina. Ricca di personalità, ma anche piacevole, gradevole, non disarmonica. Potente, appunto.

Alla vista è verde dai riflessi dorati. È limpido.
Si percepiscono al naso sentori erbacei netti e note di cardo.
In bocca ha corpo e struttura, una buona fluidità e un gusto vegetale di carciofo ed erbe di campo.

Iscriviti alle
newsletter