Salute

A Jaén il terzo simposio internazionale su olio d’oliva e salute

Si svolgerà dal 9 al 12 dicembre. Nel corso dell’evento, co-organizzato dall’Università di Jaén e dall’Università di Yale, verranno diffusi i risultati delle ricerche frutto di questa collaborazione accademica internazionale. Tra i diversi temi si discuterà del rapporto tra salute e olio d’oliva, ma anche dell’impatto dell’olivicoltura in diversi settori

Olio Officina

A Jaén il terzo simposio internazionale su olio d’oliva e salute

Secondo quanto riportato da BeOlive, La Diputación de Jaén si fa promotrice di questo congresso scientifico che ha visto la collaborazione dell’Università di Jaén e dell’Università di Yale. L’evento è stato presentato da Francisco Reyes, presidente dell’amministrazione provinciale, da Juan Gómez, rettore dell’Università di Jaén, da Manuel Parras, direttore del congresso stesso e da Tassos Kyriakides dell’Università di Yale.

Il IV Congresso sull’olio d’oliva e la salute e il III Simposio internazionale sull’olio d’oliva e la salute dell’Università di Yale, presenteranno i progressi in ambito scientifico nel settore dell’olivicoltura.

Francisco Rayes ha sottolineato che “Jaén eserciterà ancora una volta la sua leadership nel settore olivicolo”, ed è proprio grazie a questo evento che, prosegue Rayes, “conosceremo le ultime ricerche e studi sull'olio d'oliva e sulla salute, includendo anche l'analisi di un'olivicoltura sostenibile, che è motore di cambiamento e trasformazione sociale, che genera occupazione e ricchezza, e che agisce in prima linea di fronte al cambiamento climatico e alla sfida demografica”

“Il campo della ricerca scientifica è fondamentale per cementare e avanzare nel riconoscimento generale dell'olio vergine d'oliva come prodotto sano", rimarca Rayes, e prosegue affermando che "l'approvazione scientifica che il consumo di olio d'oliva è benefico per la salute” è “una chiave fondamentale per aprire i mercati, conquistare nuovi palati, rendere l'olio d'oliva un ingrediente indispensabile nelle cucine della Spagna e del mondo”. Il tema relativo alle proprietà salutistiche dell’olio sarà il nucleo del congresso. Ad accompagnarlo, ci saranno interventi e conferenze “che hanno a che fare con il modo in cui il settore può influenzare altre aree come il cambiamento climatico, la bioeconomia o l'economia circolare, che sono prospettive meno tradizionali per il settore ma che saranno molto importanti nei prossimi anni”, spiega il rettore Gómez. L’Università di Jaén si impegna a fornire contributi e sostegni al settore dell’olio di Jaén, e tra le iniziative organizzate si ricordano Predimed Plus e Olivares Vivos.

Al congresso parteciperanno esperti del settore provenienti da Paesi interessati in modo particolare al mondo dell’olio, come la Grecia, l’Italia ma anche rappresentanti di altre realtà quali Germania, Giappone e Stati Uniti prenderanno parte a queste giornate, definite da Manuel Parras come “un forum scientifico e rigoroso diretto ad analizzare la combinazione di olio d'oliva e salute, nonché le migliori iniziative per il settore dell'olio d'oliva per affrontare i cambiamenti climatici attraverso la bioeconomia e l'economia circolare"

Perras spiega che questo evento si concentrerà su aspetti come “quali sono gli ultimi progressi scientifici sugli effetti benefici del consumo di olio d'oliva, come il settore può contribuire a un pianeta più decarbonizzato o come la lotta ai cambiamenti climatici può essere un’opportunità di generare occupazione e ricchezza in questo settore" oltre ad affrontare "quali politiche specifiche dovrebbero essere attuate nella catena del valore dell'olio d'oliva e quali strategie sono le più appropriate per trasferirle al consumatore ".

Cliccando QUI è possibile scaricare il programma

Foto in apertura di Olio Officina©

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter