Salute

Effetto ringiovanimento

Lunga vita con gli oli da olive. Non si può rinunciare a un elisir di giovinezza dalle ricche proprietà antiossidanti: vitamina E e carotenoidi come β-carotene e luteina, soprattutto. Senza trascurare l’oleocantale e l’oleuropeina aglicone, in grado di ridurre la formazione d proteine beta amiloidi associate all’alzheimer

Angela Colli

Effetto ringiovanimento

Il sogno di vivere più a lungo è antico quanto l’uomo. Nel corso del ventesimo secolo l’aspettativa di vita alla nascita per gli abitanti dei Paesi occidentali è quasi raddoppiata: passando dai quarantacinque anni di fine Ottocento ai circa ottanta del 2010. Per il periodo 2010-2050 si prevede un ulteriore aumento di 5,9 anni per gli uomini e 5,4 per le donne e nel 2050 un terzo della popolazione nelle nazioni industrializzate e un quinto nei Paesi in via di sviluppo saranno sessantenni o più: in tutto 1,9 miliardi di persone. Purtroppo non sempre più vecchi significa più sani: la sfida per il futuro è riuscire ad aumentare il QALY (Quality-Adjusted Life Years), gli anni in più vissuti in salute, diminuendo il DALY (Disability-Adjusted Life Years), gli anni vissuti in malattia.

Le caratteristiche dei nostri antenati sono importanti: i geni infatti fanno la differenza, ma la loro azione dipende dall’ambiente: “Siamo ciò che hanno mangiato i nostri genitori” e la nostra longevità può dipendere anche dai nonni. Un’alimentazione equilibrata potrà influenzare non solo il nostro benessere, ma anche quello dei nostri figli e dei nostri nipoti, soprattutto se accompagnata da un’attività fisica praticata con costanza. Cosa mangiare?
Indagini epidemiologiche recenti confermano la validità della dieta mediterranea ricca di fibre, frutta e verdura, olio extra vergine d’oliva.

Con il passare del tempo si accumulano gravi danni nel DNA, che comanda tutti i processi del corpo: i principali responsabili sono i radicali liberi, altamente reattivi, in grado di danneggiare non solo il DNA, ma anche altre molecole fondamentali per la vita quali lipidi e proteine. Gli antiossidanti presenti nei cibi di origine vegetali ci offrono rimedi per ridurre lo stress ossidativo, cioè il quantitativo di sostanze killer nemiche delle nostre cellule, e quindi ci permettono di vivere più a lungo in salute.

L’olio extra vergine di oliva è una preziosa fonte di antiossidanti, soprattutto di vitamina E e di carotenoidi come il β-carotene e la luteina che ci protegge dalla cataratta e dalla degenerazione senile della retina. Inoltre condire i cibi con olio extra vergine favorisce nell’intestino l’assorbimento dei carotenoidi, soprattutto del licopene che ci protegge dall’invecchiamento cutaneo e dal rischio di sviluppare tumori.

Altre due sostanze, l'acido protocatecuico e l'oleoeuropeina sostanza amara presente esclusivamente nelle olive, sono contenute nell'olio extra vergine in piccole quantità e riescono a bloccare il processo di ossidazione a carico delle LDL proteine che favoriscono il deposito di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni. Gli effetti: ringiovanimento delle ‘apparato cardio-circolatorio, arterie più elastiche, pressione minore, stop al processo aterosclerotico.

Spesso le persone anziane soffrono i dolori “reumatici”: l’oleocantale, presente nell’extra vergine, può essere un antidolorifero, perché agisce come anti-infiammatorio non steroideo. E per finire “mens sana in corpore sano”: il dottor Amal Kaddoumi e colleghi dell’Università della Louisiana e un gruppo di ricercatori dell'Università di Firenze guidati da Massimo Stefani e da Fiorella Casamenti hanno dimostrato che alcuni componenti dell’olio d’oliva l’oleocantale, e l’oleuropeina aglicone sono in grado di ridurre nel cervello la formazione d proteine beta amiloidi, associate alla malattia di Alzheimer.

Per approfondire il tema, si consiglia la lettura del libro di Angela Colli, edito da Tecniche Nuove, con il titolo Vivere sani 100 anni

Nell'immagine di apertura, una illustrazione di Riccardo Stefanelli per Luigi Caricato

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter